Sorgerà a Pioltello il 12esimo “Emporio della Solidarietà”. Assisterà 800 persone in stato di necessità

Firmata la convenzione con il Comune per la ristrutturazione dell'immobile di proprietà della parrocchia. Il minimarket solidale assisterà 250 famiglie, pari a 800 persone in stato di necessità

Inaugurato a Rho un nuovo emporio della solidarietà: "In due mesi 3.160 nuove persone in coda alla Caritas"

Sorgerà a Seggiano frazione del comune di Pioltello (Mi), il 12esimo “Emporio della Solidarietà” della Diocesi di Milano. È stata firmata oggi dal direttore di Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti, e dalla sindaca, Ivonne Cosciotti, la convenzione con la quale il Comune si impegna a sostenere i costi di ristrutturazione dell’immobile di proprietà della parrocchia per una cifra complessiva di 40mila euro. Saranno invece a carico della Fondazione Caritas Ambrosiana i costi di allestimento e di gestione pari complessivamente a 148mila euro.

Quando entrerà in funzione, l’Emporio potrà assistere 250 famiglie pari ad un numero complessivo di 800 persone in condizione di necessità individuate dal centro di ascolto della Caritas cittadina e dai servizi sociali del Comune.

L’”Emporio della Solidarietà” è un vero e proprio supermercato dove le persone in difficoltà possono scegliere i prodotti di cui hanno bisogno. L’accesso al servizio avviene tramite una tessera rilasciata su indicazione degli operatori e volontari Caritas i quali valutano l’opportunità di questo aiuto per un periodo di tempo limitato (in genere 6 mesi, rinnovabili fino a un massimo di un anno) all’interno di un progetto di recupero e riabilitazione complessivo concordato con il beneficiario che può comprendere: la ricerca attiva del lavoro, la riqualificazione professionale fino ai tirocini in azienda. 

La tessera consente di “pagare” la spesa in punti assegnati in funzione della composizione del nucleo famigliare e della situazione socioeconomica. I prodotti messi a disposizione provengono dal recupero di eccedenze, donazioni, acquisti e comprendono derrate alimentari ma anche articoli per l’igiene personale, la pulizia della casa, cartoleria. All’interno del supermercato solidale le persone vengono aiutate a fare la spesa in modo responsabile. Gli operatori sociali inoltre possono monitorare la situazione della famiglia e seguirne la sua evoluzione.

«Inizia oggi un percorso che porterà, ci auguriamo in breve tempo, ad offrire anche in questo territorio un servizio che ha permesso a tante famiglie colpite dalla crisi in questi mesi di affrontare i loro problemi con meno sofferenza potendo contare sull’aiuto materiale ma anche il sostegno di una rete di volontari e operatori», dichiara Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana.

Gli Empori della Solidarietà della Diocesi di Milano sono presenti nei quartieri di Niguarda, Lambrate e Barona, a Cesano Boscone (Mi) Garbagnate Milanese (Mi) San Giuliano Milanese (Mi) e Rho (Mi), Baranzate (Mi) Varese e Saronno (Va), a Molteno (Lc).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore