Unità nel centrosinistra a Busto Arsizio? Cambiamo Sindaco ci prova con le primarie

Dopo il fallito incontro a tre dello scorso 6 aprile e una sostanziale distanza tra i due che hanno partecipato (Maggioni e Ferrario), ora il gruppo nato su Facebook propone la competizione interna

Primarie centrodestra busto

Il gruppo “Cambiamo sindaco a Busto Arsizio” riprova, nonostante i tre candidati continuino ognuno per la propria strada, a mettere insieme Amanda Ferrario, Maurizio Maggioni e Chiara Guzzo nel tentativo di arrivare alle elezioni amministrative dell’autunno prossimo con un candidato unitario da contrapporre al centrodestra (per il momento ancora unito attorno al nome di Antonelli) e puntare a portare la competizione almeno al ballottaggio.

Fallito l’incontro a tre del 6 aprile, che si è svolto solo con Ferrario e Maggioni, rimasti comunque ognuno sulla propria posizione,  ora la proposta avanzata è quella delle primarie: «Vogliamo stringere accordi con i tre candidati tesi a garantire a tutti i partecipanti alla competizione, al di là dell’esito delle primarie, giusta dignità e responsabilità nella futura azione di governo, perché insieme possano realizzare gli obiettivi individuati come prioritari».

Secondo questo gruppo, capitanato dai coniugi Giampaolo Sablich e Laura Bignami ma che vede anche Stefano Marchionna tra i più attivi, Maggioni e Ferrario partono da una base comune «con i valori fondanti della nostra petizione, tra cui la solidarietà, giustizia sociale, ecosostenibilità, ma anche l’efficienza, efficacia e imparzialità della pubblica amministrazione e la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica. Ecco quindi che abbiamo voluto offrire un ulteriore contributo al processo di mediazione». Più difficile il rapporto con “La sinistra Chiara”, lista composta da Pci e antifascisti, al momento difficile permeabile ad un dialogo che porti ad un candidato comune.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore