Domina il fattore campo, Academy e Sette Laghi protagoniste

Nella 4a di ritorno arrivano solo vittorie interne: l'Academy travolge Legnano, Gallarate cede a Gazzada e protesta. Pugliese (coach Milano3): "Non ci aspettavamo il 2° posto ma non è finita"

basket academy varese legnano

Il Girone C della Serie C Gold coinvolge sei realtà del territorio tra Varesotto e Altomilanese e, tolte Pallacanestro Varese (LBA), Robur et Fides e Sangiorgese (Serie B) mette di fronte le migliori società cestistiche della zona. A loro, il gruppo V2 Media dedica questo “C Gold Magazine” che dopo ogni turno farà il punto della situazione.

DAL PARQUET

Era stata presentata come una giornata dalle possibili sorprese e così è stato: il 4° turno di ritorno in Serie C Gold ha visto due successi contro il pronostico, uno dei quali (l’Academy su Legnano) con risultato molto ampio. E così Saronno, che invece rispetta le attese e doma nettamente Mortara, guadagna terreno sulle terze inseguita a -4 solo da Milano3 che suda parecchio ma alla fine batte la Valceresio.
Gli amaretti di Grassi non hanno grossi problemi contro i pavesi anche perché alla prima sirena comandano già 26-13. Tre in doppia cifra per l’AZ (Tresso 24, Gurioli 16, Marusic 10) ma altri tre chiudono a quota 9 vanificando i soliti bottini di Stonkus e Bonesso (24 e 20).
Milano3 invece la spunta in rimonta, ghiacciando le speranze-risalita di una Baj battagliera e avanti nel punteggio per gran parte della gara. Sono Cinquepalmi (17) e M. Colombo a fissare il 64-59 finale contro i volenterosi “Lupi” a cui non bastano i 17 di Iaquinta e T. Colombo.
Finisce invece con qualche polemica il match di Gazzada tra Sette Laghi e Gallarate: la Esse Solar poggia su una gran prova di Acker (19) costretto però a lasciare il campo a 3′ dal termine per un tecnico (dopo un precedente antisportivo) assai contestato dal clan ospite. Nel testa a testa conclusivo la squadra di Baroggi riesce a tornare sino a -1 ma una tripla di Lepri, match winner con i suoi 23 punti, chiude i conti a favore dei gialloblu di Zambelli che tornano in corsa per i playoff. Per il Sette Laghi anche 16 di Bossola e 15 di Caccianiga; tra i gallaratesi Danelutti a quota 11.

IL BIG MATCH

Prova di forza dell’Academy Varese sul terreno amico dell’Enerxenia Arena. I ragazzi(ni) di Bizzozi erano chiamati a una risposta dopo qualche partita difficile e hanno piazzato un clamoroso 91-62 ai danni della Visport Legnano. Il match si decide dopo l’intervallo quando Marchiaro, spalleggiato da Librizzi e Virgino, scava il solco da cui gli Knights (Guidi 14, Roncari 10) non riescono a risalire. Anzi, si allontanano via via di più sino al clamoroso -29 finale. La squadra di Saini dovrà ora affrontare Milano3 e guardarsi alle spalle per restare tra le prime quattro mentre i giovani biancorossi della Conforama possono pensare a un bel finale di regular season.

IL BOMBER

Ventotto punti a referto di cui 15 in un terzo periodo da all-star: Benjamin Marchiaro, nazionale giovanile argentino, domina il match tra Academy e Legnano prendendosi il lusso di un 5 su 6 complessivo nel tiro da tre punti. E così Varese viaggia a ritmo di tango, intervallato da qualche sprazzo di musica balcanica (Bogunovic 14) senza dimenticare i ritmi azzurri garantiti da Librizzi e Virginio. Un bel medley per il maestro Bizzozi.

SPAZIO COACH

Sandro PUGLIESE (Milano3) – «A inizio stagione puntavamo a fare del nostro meglio e speravamo di entrare in zona playoff. Devo però dire che il secondo posto solitario attuale è sopra le attese; ora però dobbiamo continuare così, perché la qualificazione alla post season è ancora tutta da scrivere visto che Gazzada sta risalendo. Per quanto riguarda il campionato, penso che la cosa più importante fosse il tornare in palestra: il livello tecnico è un po’ più basso a quello cui eravamo abituati perché tutti i giocatori pagano un anno di inattività e anche un calendario con tanti infrasettimanali che non aiuta. Però il livello agonistico è quello di sempre, ho ritrovato la stessa passione e la medesima voglia di vincere. Il Girone C mi sembra nella media degli altri: credo che Desio e le bresciane siano un po’ più forti ma le cinque pretendenti ai playoff del nostro gruppo valgono un posto al sole anche con un campionato “normale”. Saronno qui è la più forte e può fare bene con un’incognita legata alla tenuta dei loro talenti giovani in serie playoff dove l’esperienza conta».

RISULTATI: Milano3 – Arcisate 64-59; Saronno – Mortara 92-75; Varese – Legnano 91-62; Gazzada – Gallarate 74-68.

CLASSIFICA: Saronno 18; Milano3 14; Gallarate, Legnano 12; Gazzada* 10; Varese*, Mortara 8, Valceresio 4.

PROSSIMO TURNO: Legnano – Milano3; Gallarate – Varese; Mortara – Gazzada; Valceresio – Saronno.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 10 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore