Due anni di Colombo, Progetto Cardano: “Idee poco chiare e zero programmazione”

La minoranza di centrosinistra critica diversi aspetti, a partire da uno simbolico: i 2,5 milioni di euro di avanzo d'amministrazione

Cardano al Campo generico

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del gruppo di minoranza “Progetto Cardano”, che fa il punto dopo due anni dell’amministrazione guidata da Maurizio Colombo

 

Ci sembra giusto come gruppo Progetto Cardano fare un resoconto dopo 2 anni dalle elezioni, dove la cittadinanza democraticamente aveva espresso la sua scelta verso l’attuale Amministrazione guidata dal Sindaco Maurizio Colombo sostenuto principalmente dalla Lega.

E grazie proprio alla componente Lega ha ottenuto la maggior parte dei voti dai cittadini.
Il loro programma era esclusivamente fondato sul “Cambiare “, con un elenco di attività che dovevano essere messe in atto per fare una svolta a 360 gradi rispetto a quanto fatto in precedenza.

Su queste belle parole i cittadini hanno creduto aspettandosi una evoluzione che avrebbe cambiato la nostra città.
E dopo due anni si legge sui social, e si sente dire da moltissima gente, il malcontento dovuto alla non capacità espressa in questi due anni, a tutta una serie di promesse fatte che ancora oggi dopo 2 anni non hanno trovato nemmeno la progettualità per essere realizzate.

La delusione è totale, potremmo assieme a queste parole, affiancare una lunga serie di fotografie che documentano con fatti: il verde pubblico in degrado, la rotonda di Via Volta da 1 anno senza intervento, i dossi tanto criticati, la viabilità doveva essere stravolta, il centro rivitalizzato, il Piano Generale del territorio rivisto, il contratto per la raccolta rifiuti, e…
La scusa il Covid, ma i cittadini non hanno le fette di salame sugli occhi.

E i soldi non sono mancati, basta ricordare che all’inizio del mandato hanno ereditato 1.400.000 euro di avanzo della precedente amministrazione e nel 2020 hanno ricevuto molti contributi dallo stato per il Covid che dovevano servire ad aiutare i cittadini, i commercianti, per le difficoltà della pandemia e invece sono rimasti nelle casse comunali e assieme ad altri soldi inutilizzati hanno generato un avanzo di amministrazione di 2.500.000. Il paradosso è che adesso si rischia di restituire quanto non utilizzato.

Con questi risultati in una azienda queste persone sarebbero state accompagnate al cancello.
È una chiara mancanza di capacità di programmazione, idee poco chiare, cambi nella giunta partita in un modo e poi integrata da persone che non erano nella lista dei candidati alle elezioni, la Lega che ha cominciato prima a perdere peso e poi a perdere anche consiglieri.

Progetto Cardano in più occasioni ha fatto proposte, dato suggerimenti, si è resa disponibile per il bene della nostra città, ma poi il nulla.
Anche noi come la gran parte dei cittadini, non possiamo che esprime un giudizio negativo e preoccupante.
Che dire di più hanno cambiato si ma in peggio, e purtroppo mancano ancora altri 3 anni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore