A Scuola di Open Coesione, premiato anche il liceo “Leonardo da Vinci” di Gallarate

L'istituto di via dei Tigli ha ricevuto il riconoscimento per il monitoraggio civico nazionale di progetti finanziati con fondi europei

liceo gallarate apertura

Venerdì 4 giugno si è tenuto l’evento finale nazionale di premiazione delle scuole secondarie di secondo grado italiane che hanno partecipato all’edizione 2020/2021 del percorso “A scuola di OpenCoesione”. Tra i vincitori anche il team 3niapedali della classe 3A Scienze Applicate del Liceo Leonardo da Vinci di viale dei Tigli di Gallarate e il centro Europe Direct Lombardia.

ASOC è un percorso didattico innovativo  finalizzato a promuovere e sviluppare nelle scuole italiane principi di cittadinanza attiva e consapevole, attraverso attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici europei e nazionali che Europe Direct Lombardia sostiene fin dalla sua prima edizione.
Numerosi i premi in palio a livello nazionale. I premi sono stati conferiti sulla base di una valutazione data da una Commissione nominata con Decreto del Ministero dell’istruzione e composta da referenti istituzionali, giornalisti, rappresentanti del terzo settore, esperti di comunicazione e di data e policy analysis.
Nella prima fase sono stati valutati tutti i 164 team italiani secondo i 5 criteri che ripercorrono il progetto ASOC: la progettazione della ricerca, l’elaborazione e la visualizzazione dei dati, il monitoraggio del progetto, il racconto della ricerca e la grafica e la creatività con cui sono stati costruiti questi output. Una seconda fase si è concentrata sulla valutazione di 20 team finalisti che hanno superato la prima fase e che ha tenuto in considerazione aspetti più trasversali quali la capacità di analisi, l’efficacia delle proposte fatte dai team per il futuro e la qualità complessiva del monitoraggio realizzato.

“Premio Europa” per i ragazzi del team 3niapedali, per la dimensione europea del progetto monitorato. Si sono inoltre posizionati al primo posto nella classifica regionale per la Lombardia. Annunciato da Claudia De Stefanis, responsabile comunicazione Rappresentanza in Italia della Commissione europea, la vittoria è stata conferita per lo sguardo europeo del progetto monitorato dai ragazzi.
Il premio è stata una visita prioritaria online presso le istituzioni europee per i giovani studenti e cittadini attivi di Gallarate che si è svolta lunedì 7 giugno, un dialogo con gli europarlamentari europei e la possibilità di assistere ad una seduta plenaria in diretta nel prossimo autunno.

Primo monitoraggio civico a livello nazionale di un progetto di cooperazione territoriale europea quello degli studenti del Liceo Da Vinci.
Con il supporto del Centro Europe Direct Lombardia, i ragazzi si sono cimentati nell’analisi di un progetto di cooperazione territoriale europea finanziato nell’ambito del programma Interreg Italia Svizzera: Ti-Ciclo-Via. Obiettivo del progetto monitorato è lo sviluppo di un’offerta di mobilità ciclistica efficiente e integrata ai trasporti pubblici attraverso la realizzazione di una ciclovia di livello transfrontaliero e internazionale che possa incrementare la domanda di mobilità ciclistica e sostenibile sul territorio al confine tra il varesotto, in Italia, e il mendrisiotto, in Svizzera.

Un progetto importante il cui nome gioca su tanti significati di CICLOVIA: una VIA intesa come collegamento fisico tra due stati attraverso la nuova pista; una VIA verso la mobilità lenta e intermodale e i cambiamenti nelle abitudini quotidiane della cittadinanza nei propri spostamenti verso il lavoro o nel tempo libero; una VIA intesa come prospettiva di integrazione sempre più stretta fra le politiche comuni dei decisori italiani e svizzeri per potenziare uno sviluppo sostenibile di un territorio strettamente connesso.
Il progetto interessa la Provincia di Varese come soggetto capofila per la parte italiana ed una rete di partenariato transfrontaliero composta da Comune di Varese, Comune di Malnate, Comune di Valmorea, Commissione Regionale dei Trasporti del Mendrisiotto e Basso Ceresio capofila per la parte svizzera, Cantone Ticino, Ente Regionale per lo Sviluppo del Mendrisiotto e Basso Ceresio.

L’8 giugno dalle ore 9 alle ore 10.40, l’evento conclusivo online organizzato dal team 3niapedali del Liceo Da Vinci di Gallarate volto a diffondere a tutti i ragazzi del plesso scolastico i risultati delle indagini sul progetto monitorato e a condividere con i coetanei l’importante esperienza di cittadinanza attiva vissuta.

Premiato anche il Centro Europe Direct Lombardia quale rete territoriale di A scuola di OpenCoesione per l’egregio supporto alle scuole nelle loro indagini di monitoraggio civico. Annunciato da Leonardo Ferrante, referente scientifico nazionale della campagna anticorruzione “Riparte il futuro” del gruppo Abele, il premio “Rete territoriale” consiste nella partecipazione a Scuola Common, l’ evento nazionale annuale del gruppo Abele arrivato alla sua sesta edizione che vuole essere momento di confronto per tutti i cittadini interessati a dare forma a pratiche, strategie e realtà di prevenzione civica del malaffare.
Anche l’Associazione ALEPH di Gallarate tra le realtà premiate. A loro si affiancano Europe Direct Umbria, Europe Direct Palermo e Europe Direct Sardegna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore