Miracolo Possaccio, domina anche nel campionato juniores

La società di patron Dario Mazzolini ha dimostrato di poter competere a tutti i livelli e nelle varie categorie, frutto di una efficiente organizzazione e della capacità di scelta dei giocatori

Generica 2020

Anche il campionato a squadre juniores è arrivato alle battute finali designando la prima finalista che, a braccetto con i più grandi e conclamati campioni della squadra di categoria A, confluirà a San Giovanni in Persiceto il 03/04 luglio a disputarsi il titolo italiano. Ma chi è questa Società che può annoverare addirittura due compagini nelle fatidiche Final Four? Possaccio! Naturalmente oppure incredibilmente?

Entrambe le versioni sono plausibili, la società di patron Dario Mazzolini ha dimostrato in questo 2021, costellato di grandi successi, una pregevole organizzazione oltre ad una capacità di scelta dei giocatori che vestono la divisa blu encomiabile e oculata. I risultati sono lì a dimostrarlo, tenendo presente che anche la compagine femminile, inserita in un girone terribile, comprendente anche i campioni d’Italia dell’Osteria Grande di Bologna, si è piazzata pur sempre al secondo posto.

Si tratta di una posizione verticistica che poteva essere prevista: non si trova Possaccio, frazione di Verbania, non molto lontana dal Monte Rosa che troneggia nelle vicinanze, visibile non solo dalla sponda lombarda del Lago maggiore, ma anche, magari di sguincio, pure da altre angolazioni piemontesi limitrofe agli spietati campi di bocce sui quali si sono inginocchiate fior di agguerrite e spavalde formazioni? E volete che tale maestosa vicinanza – si tratta pur sempre della seconda vetta delle Alpi – non abbia influenzato, benevolmente di certo, gli esaltanti risultati sinora conseguiti?

Ma torniamo ai nostri giovani eroi che, battendo all’ultima giornata la Canottieri Flora di Cremona per 4-2, si sono aggiudicati il primato del girone e il diritto a partecipare alle finali. La squadra è composta, come da regolamento, da due under 18 e da due under 15 – in questo caso nella galoppata che ha condotto al termine del percorso hanno partecipato in tre – e precisamente da Roberto Mazzolini e Lorenzo Porcellati per gli under 18 e da Biagio Broccanella, Cristian Callegari e Ryan Regazzoni per gli under 15.

Tutti bravissimi con il Porcelalti che nel frattempo ha trovato modo di aggiudicarsi, alla fine di maggio, la gara nazionale individuale disputata sui campi locali. Ma perché under 15 e under 18 insieme nella stessa squadra, come si articola la competizione? Forse occorre accendere le luci sul regolamento di questa particolare branca giovanile.

Per ogni incontro sono a disposizione sei punti totali, due per il tiro di precisione – uno ciascuno per gli under 15 e under 18 – due per terna e individuale, disputate contemporaneamente su due campi diversi, e infine due per le due coppie. Il tiro di precisione prevede che ciascun giocatore deve colpire 13 obiettivi in un tempo massimo di 30 secondi per ciascun bersaglio che fornisce un punteggio diverso in funzione della difficoltà: qualora un giocatore colpisse tutti i bersagli potrebbe raggiungere il massimo consentito di 47 punti. Vince il confronto individuale chi assomma ovviamente più punti e non è consentita la parità. Gli altri quattro punti a disposizione sono invece conquistabili con il sistema tradizionale di gioco che è uniforme per qualsiasi categoria coinvolta.

Comunque alta spettacolarità assicurata in ogni fase della competizione con il risvolto favorevole di potenziare l’abitudine a colpire al volo, specialità talvolta negletta ai neofiti. Così in fondo alla Valsesia il nostro gigante innevato contempla compiaciuto le imprese dei suoi giovani atleti e forse lassù culla il rifugio Margherita, annidato oltre i quattromila metri, nella sua aria rarefatta, oltre le sfrangiatura delle candide nubi estive, confuse con i bagliori dei ghiacciai, forse immagina che presto nella pianura emiliana possano proseguire le gesta dei possacesi, sperando che ci sia un Omero che le possa cantare per immortalarne nel tempo.

PILLOLE DI BOCCE PROSEGUONO LE COMPETIZIONI
Solbiate – Regionale individuale ABCD – dal 03 giugno Valle Olona Marnate – Regionale individuale ABCD – dal 07 giugno Beigiurnà Brenta – Regionale individuale ABCD – inizio 14 giugno

di
Pubblicato il 13 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore