Giganti e folletti diventano “guide” dell’Italia dei borghi

Conoscete il Polentaro e il Gargantua? Sono i protagonisti fantastici che animano i cinque borghi italiani, in un video realizzato da That's Motion

Folletti lunatici che portano notizie dal mondo ultraterreno abitano il borgo di Palmoli, in provincia di Chieti, danzanti folletti provenienti dai boschi, scorrazzano tra i vicoli della cittadina di Gemona in Friuli, misteriosi polentari cucinano nei pozzi del borgo di Corinaldo, in provincia di Ancona, mentre una tribù Maori, a  Vitorchiano, ha scelto di costruire l’unico Moai al di fuori dell’isola di Pasqua proprio nel borgo del viterbese, e infine Gargantua, il gigante buono che sulle montagne di Cervinia, in Val d’Aosta, aiuta gli abitanti del luogo in cambio di ghiotte forme di formaggio. Eccoli i protagonisti fantastici che animano i cinque borghi italiani, in un video realizzato da That’s Motion, l’hub piacentino che ha vinto il contest lanciato dal Ministero della Cultura, in collaborazione con Invitalia, per promuovere il turismo lento nei borghi meno conosciuti, con una modalità innovativa e digitale.

Scopri le storie su: https://cultura.gov.it/borghianimati

“I Borghi Animati: l’Italia come non l’avresti mai immaginata” è il progetto vincitore di Viaggio in Italia, il contest lanciato dal Ministero della Cultura, in collaborazione con Invitalia, per promuovere il turismo lento e di prossimità nei borghi italiani, attraverso una modalità di racconto digitale e innovativa.  Il progetto – a cura dell’hub creativo piacentino That’s Motion – è stato selezionato da una commissione cha ha raccolto oltre 1.200 proposte. Le illustrazioni, realizzate da venti autori tra i più attivi della scena italiana, prendono spunto da leggende, storie antiche e tradizioni popolari legate a ciascun territorio. Un viaggio digitale che, attraverso opere statiche e animate, sui profili social e negli spazi digitali del MiC proporrà agli internauti percorsi inediti tra i borghi italiani durante tutta l’estate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore