“Regala un sorriso”, la raccolta di giocattoli usati spicca il volo

Lo speaker della trasmissione "Flash", Gianluca Pepe, lancia un'iniziativa finalizzata al recupero di giocattoli che spesso finiscono in cantina o in discarica per destinarli ad asili, ospedali o famiglie

gianluca pepe radio busto live

Dall’idea di uno speaker di una web radio di Busto Arsizio, nasce “Regala un sorriso”, una raccolta di giocattoli usati da donare alle famiglie e alle strutture, come scuole e asili, che ne hanno bisogno.

Così la definisce Gianluca Pepe, organizzatore dell’iniziativa, «non è altro che un modo per uscire da questo anno tormentato e difficile dove molte famiglie, molte imprese, molte attività non ce l’hanno fatta e hanno dovuto soccombere o, quelle poche che sono sopravvissute, hanno fatto fatica ad arrivare a fine mese» – dichiara in un’intervista per il blog Eyes – Uno sguardo sul mondo.

Pepe ha pensato alle molte famiglie che in questi mesi hanno dovuto tirare la cinghia, tagliando spesso i beni più voluttuari e a volte anche quelli essenziali ma chi ha sofferto di più di questa situazione sono stati proprio i bambini che da un giorno all’altro si sono ritrovati chiusi in quattro mura senza vedere i loro amichetti, senza poter andare al parco, senza poter giocare liberamente.

Questo evento è dedicato proprio ai più piccoli, un modo per tornare lentamente alla normalità e poter giocare con semplici giochi che magari i loro genitori non hanno potuto comprargli o strutture come asili non hanno potuto acquistare per far quadrare il bilancio. Quindi ha pensato di avviare una raccolta di giocattoli che i nostri figli non usano più; invece di riporli in uno scantinato a prendere polvere o addirittura buttarli in discarica possono regalare un sorriso a tanti altri piccoli

Lo speaker dedica, nella sua trasmissione in onda tutti i mercoledì alle 20, un momento per i più piccoli insieme al suo staff staff, composto da Valeria Ritrovato e Valentina Bottini, e con altre collaborazioni organizzare eventi benefici e aiutare chi ha bisogno. Quest’anno ha scelto proprio la fascia d’età dei più piccoli «perchè sono il nostro futuro».

I giocattoli raccolti andranno alle scuole dell’infanzia del territorio bustocco ma vorrebbe donare qualcosa anche all’ospedale e ad altre strutture per i più piccoli: «Più giocattoli riusciremo a recuperare, più strutture saremo felici di aiutare».

Aderire a questa iniziativa è semplicissimo: di seguito il video con tutte le informazioni necessarie (contatti, numeri di telefono…) che continuerà a girare sulla pagina Facebook del suo programma Flash e sul suo profilo personale. Tutto quello che raccoglieranno sarà documentato con ringraziamenti personali a chi aderirà e con foto di consegna sui canali social; questo per non nascondere nulla e assicurare la massima trasparenza.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 31 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore