Fratelli d’Italia presenta la sua squadra per Antonelli: “Siamo la destra sociale”

Massimiliano Nardi ha presentato la squadra che sostiene il sindaco Antonelli per un secondo mandato: "Servizi sociali, assessorati ai giovani e commercio le priorità»

La presentazione della lista di Fratelli d'Italia a Busto Arsizio

Fratelli d’Italia ha presentato la sua lista questo pomeriggio, sabato, nella sede da poco inaugurata di via Daniele Crespi, nel cuore di Busto Arsizio. Alla presenza dell’eurodeputato Carlo Fidanza e del coordinatore provinciale Andrea Pellicini, il suo omologo cittadino Massimiliano Nardi ha passato in rassegna i componenti della lista che appoggia il sindaco uscente (anche lui tesserato con il partito di Giorgia Meloni, ndr) Emanuele Antonelli.

Una lista con tanti volti nuovi, a sottolineare la crescita di un partito che 5 anni fa «era un gruppetto in stile “Eravamo 4 amici al bar”» – sottolinea Nardi. La crescita a livello nazionale del partito di destra ha portato buoni frutti anche a Busto Arsizio che ora annovera anche lo stesso sindaco tra i “fratelli”.

«Questo ha permesso al nostro gruppo di avere idee fresche e nuove, soprattutto grazie ai giovani che si sono avvicinati e di potersi organizzare in modo strutturato in città anche grazie a tutti i membri del direttivo che non smetterò mai di ringraziare» – prosegue Nardi che poi sottolinea i punti cardine del programma di Fratelli d’Italia per l’amministrazione di Busto con due parole d’ordine: servizi sociali e giovani.

«L’impostazione del nostro partito deriva dalla destra sociale quindi per noi uno dei settori strategici dell’amministrazione è proprio quello: a Busto i servizi sociali hanno lavorato bene grazie ad Osvaldo Attolini ma l’obiettivo è modificare il concetto. Servirà investirci soldi per innovare a livello tecnologico un sistema vecchio e tradizionale. Il Covid ci ha insegnato che servono risposte rapide e immediate e solo la tecnologia può aiutarci in questo senso».

L’altro pilastro del programma sono i giovani: «Vogliamo creare un assessorato alle politiche giovanili. Abbiamo il dovere di dare oggi la possibilità ai giovani di costruirsi il loro futuro. Senza dimenticare gli altri: anziani e disabili». Infine un pensiero alla categoria tra le più penalizzate dalla pandemia: «Aiuteremo i commercianti partendo dal Made in Italy e dal Made in Busto».

Qui la lista di Fratelli d’Italia e tutte le altre liste che si presentano a Busto Arsizio

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 04 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore