Pro Patria, segnali preoccupanti: il Trento vince 3-0

La doppietta di Pattarello nel primo tempo e il gol di Barbuti nel finale mettono in evidenza i problemi dei tigrotti, alla seconda sconfitta in due giornate di campionato

foto di roberta corradin trento pro patria

Se l’esordio contro l’Albinoleffe non era stato positivo, contro il Trento la Pro Patria non ha dato i tanto sperati segnali di ripresa, anzi. A Salò i tigrotti perdono 3-0 colpiti dalla doppietta nel primo tempo di Pattarello e dalla rete nel finale di Barbuti. Ma più del risultato a far preoccupare è stata la prestazione negativa della prima frazione: biancoblu molli, poco reattivi e incapaci di trovare le giuste dinamiche, in attacco e in difesa. Nella ripresa l’ingresso di Ghioldi, Stanzani e Parker dà più carattere alla squadra ma non risolve tutti i problemi. I ragazzi di mister Prina gestiscono meglio il possesso palla ma non riescono a riaprire la contesa – anche se il gol annullato per fuorigioco a Stanzani al 25′ lascia qualche dubbio – e nel finale subiscono il terzo gol con Barbuti che punisce l’errore in presa di Caprile.

Un ko che fa male alla Pro Patria, che incassa la seconda sconfitta in due gare di campionato con cinque gol subiti e solo uno realizzato. Tanti gli aspetti da migliorare in casa biancoblu, dalla tenuta mentale – tanti i tigrotti che sono apparsi poco concentrati – alla capacità di reagire nei momenti difficili.

FISCHIO D’INIZIO

La Pro cerca i primi punti del campionato sfidando a Salò il Trento. Mister Prina conferma il 3-5-2 ma è costretto a qualche cambio. Davanti al portiere Caprile la linea a tre di difesa è formata da Molinari, Fietta e Boffelli. A centrocampo torna Bertoni in regia affiancato da Nicco e Brignoli mentre sulle fasce agiscono Pierozzi e Galli. In attacco con Castelli c’è Piu. Il Trento arriva dal pareggio di Piacenza all’esordio e mister Carmine Parlato schiera un 4-3-1-2 con Belcastro sulla trequarti alle spalle delle due punte Chinellato e Pattarello.

PRIMO TEMPO

Dopo un inizio equilibrato – 3′ colpo di testa di Chinellato parato da Caprile, 6′ sinistro di Brignoli deviato in angolo da Cazzaro -, con il passare dei minuti è il Trento a prendere in mano la gara e mettere in evidenza le insicurezze della Pro. Il vantaggio gialloblu arriva al 23′ con Pattarello: punizione da sinistra giocata corta, la Pro non è reattiva in copertura, Simonti crossa in area e Pattarello da due passi, dopo una deviazione di Osuji, mette in rete l’1-0. La Pro non reagisce, sbaglia tanto in impostazione, non trova i giusti movimenti e al 31′ subisce anche il 2-0. Lancio lungo dalla difesa, Molinari non interviene e Pattarello, dopo aver recuperato palla con l’aiuto di Chinellato, batte Caprile con un diagonale mancino. La Pro Patria è tutta in un destro di Castelli calcia dai 20 metri deviato in angolo, mentre il Trento sfiora il tris al 38′: sponda di testa di Chinellato, la difesa della Pro si apre e Belcastro dal cuore dell’area calcia forte trovando però la parata di Caprile. Al 40′ i tigrotti riescono finalmente a farsi vedere ma la girata di Castelli è centrale e bloccata da Cazzaro. All’intervallo i tigrotti sono sotto 2-0 con l’umore decisamente basso.

LA RIPRESA

Mister Prina cambia tre elementi all’intervallo: dentro Parker, Stanzani e Ghioldi per Piu, Castelli e Brignoli. I tigrotti gestiscono di più la palla e cercano di essere più intraprendenti, ma il Trento non si fa schiacciare e si difende con ordine. Il primo squillo biancoblu arriva al 13′ con Ghioldi che calcia di sinistro dai 20 metri chiamando alla parata in tuffo Cazzaro. Con il passare dei minuti però l’effetto dato dai nuovi ingressi si affievolisce e il Trento riprende campo e si fa vedere ancora con Pattarello (al 23′) che però questa volta trova i piedi di Caprile a dire “no”. Al 25′, Boffelli prova a lanciarsi in attacco, il suo tiro diventa un assist per Stanzani che batte Cazzaro, ma la bandierina dell’assistente si alza per annullare il gol. Nel finale i tigrotti perdono mordente e al 42′ subiscono anche il 3-0: Caprile non trattiene il cross di Galazzini e Barbuti è lesto a mettere in rete chiudendo la contesa e rendendo più pesante il passivo per la Pro Patria.

TABELLINO

TRENTO – PRO PATRIA 3-0 (2-0)
Marcatori: 23′ e 31′  p.t. Pattarello (TRE), 87′ Barbuti (TRE).
TRENTO (4-3-1-2):  Cazzaro, Dionisi, Trainotti, Carini, Simonti; Caporali (36′ s.t. Scorza), Nunes, Osuji (36′ s.t. Izzillo); Belcastro (27′ s.t. Ferrara); Chinellato (20′ s.t. Barbuti), Pattarello (27′ s.t. Galazzini). A disposizione: Chiesa, 3 Oddi, 18 Raggio, 24 Luci, 25 Vianni, 28 Bigica, 29 Seno. All. Parlato.

PRO PATRIA (3-5-2): 1 Caprile; 5 Molinari, 16 Fietta, 13 Boffelli; 11 Pierozzi, 8 Brignoli (1′ s.t. 23 Ghioldi), 14 Bertoni (43′ s.t. 2 Vaghi), 10 Nicco (35′ s.t. 25 Ferri), 3 Galli; 25 Piu (1′ s.t. 7 Stanzani), 30 Castelli (1′ s.t. 9 Parker). A disposizione: 12 Mangano, 22 Bergamo, 21 Colombo, 24 Giardino, 26 Zeroli. All. Prina.

ARBITRO: Rinaldi di Bassano del Grappa (Lazzaroni  e Munerati. IV uomo: Sfira di Pordenone).

Angoli: 0 – 6. Recupero: 1′ p.t. – 3′ s.t. Ammoniti: Brignoli, Nicco, Boffelli, Bertoni (PPA).

Note: Giornata calda e soleggiata. Terreno di gioco in buone condizioni.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 04 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore