A Duemilalibri la regina Elisabetta, le montagne e Nelson Mandela: gli eventi di lunedì 25 e martedì 26 ottobre

Tutti gli eventi del festival di Gallarate Duemilalibri di lunedì 25 e martedì 26 ottobre

Duemilalibri, al via la diciassettesima edizione

Una settimana all’insegna della letteratura a Gallarate, con la nuova edizione di Duemilalibri (da sabato 22 a domenica 31 ottobre) dedicata alle “memorie storiche” della città recentemente scomparse, don Alberto Dell’Orto e Re Risotto.

 

Al via a Gallarate l’edizione 2021 di Duemilalibri

Duemilalibri – gli eventi di lunedì 25 ottobre

  • Palazzo Borghi, ore 16: Marco TermenanaMio figlio: l’amore che non ho fatto in tempo a dirgli. Il racconto analizza le cause di disagio giovanile che nei casi estremi induce fino al suicidio, attraverso frammenti della breve vita del giovane protagonista del libro che si mescolano a momenti di vita presente di suo padre.
  • Palazzo Borghi, ore 17: Mara CassardoArcana permutatio. Il destino dei tarocchi.  Allo stesso tempo un’esplorazione dell’inconscio, un compimento del proprio destino nella città esoterica per eccellenza: Torino.
  • Palazzo Borghi, ore 18: Sergio Cova, Le lacrime del commissario. Un corpo carbonizzato è stato trovato sulle sponde del lago Maggiore dentro un’auto. Si tratta della giornalista Caterina Sala: la sua morte violenta sconvolge il paese di Samagno e, più di tutti, il commissario Scalabrin, costretto a fare i conti con un dolore inaspettato per quella giovane donna innamorata di lui e mai ricambiata.
  • Palazzo Borghi, ore 19: Tommaso Pietri, Tre estati. Tommaso scarica un’applicazione per connettersi con persone in ogni parte del mondo e così conosce Lily, giovane studentessa iraniana della quale si innamora. Attraverso messaggi, telefonate e stralci del diario di Lily, viene ricostruito l’amore travolgente tra i due che porterà Tommaso fino a Mashhad.
  • Teatro Condominio, ore 21: Antonio Caprarica, Elisabetta – per sempre regina. Un’indagine nella storia, nei luoghi, tra i personaggi dell’ultima grande dinastia reale alla ricerca dell’Elisabetta segreta per avvicinare, attraverso un racconto appassionante, una donna straordinaria che, qualunque sarà la sorte della dinastia, sarà regina.

Duemilalibri – gli eventi di martedì 26 ottobre

  • Scuderie Martignoni, ore 16: Serena Colombo e Massimiliano Babila CagelliAnche Van Gogh mangiava le cozzePiù di un ricettario, è insieme un viaggio culinario e un’esperienza artistica: ricette accompagnate da racconti, per offrire nuovi spunti per ricevere gli ospiti, tra arte, cucina e convivialità. 16 racconti, 16 menu, oltre 70 ricette, 5 ricette di 5 chef stellati.
  • Scuderie Martignogni, ore 17: Chiara StefanoniNient’altro che vulnerabilità. Sacrificio, uguaglianza e antispecismo a cura di Pensiero Meticcio di Gallarate. Le attuali inimmaginabili ed esorbitanti dimensioni dello sfruttamento e dell’uccisione degli animali impongono ad un’urgente messa in questione delle categorie stesse di “Umano” e “Animale”.
  • Scuderie Martignogni, ore 18: Corinna De CesareCiao per sempre. Margherita è costretta ad affrontare un passaggio cruciale nell’esistenza di tutti: il combattimento con il passato e il ritorno a casa, dove le radici continuano ad affondare anche se i rami sono andati lontano, e dove, per capire chi sei, basta scrutare negli occhi di chi ti ha visto crescere, ridere e sbagliare.
  • Scuderie Martignoni, ore 19: Gianluca Grassi e Filippo BarbaciniNelson Mandela. Il perdono è un’arma potente. Nelson Mandela fu un grande leader morale e politico e noi lo ricordiamo per la sua dedizione incondizionata alla lotta contro l’oppressione razziale in Sudafrica: ha consegnato all’umanità intera una vittoria di libertà e democrazia.
  • Scuderie Martignoni, ore 21: Andrea Parodi e Roberto PockajLaghi e sentieri dalla valle Tanaro alla valle Gesso (a cura di CAI, sezione Gallarate). Compreso nella collana “Dalla Liguria al Monviso”, nel libro sono descritti più di cento laghi delle Alpi Liguri e Marittime orientali, con gli itinerari per raggiungerli; prima gli specchi d’acqua delle Alpi Liguri, poi quelli delle Marittime orientali, fino ai vasti Laghi della Sella che si trovano nell’alto Vallone della Meris – valle Gesso.

di
Pubblicato il 24 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore