La pallamano Cassano si spegne in trasferta a Carpi e perde 30-26

Un match combattuto fino alla fine ma che purtroppo si è concluso con la sconfitta del Cassano Magnago 30-26, stoppato dopo la vittoria speranzosa contro Bolzano

Carpi - Raimond Sassari 9/10 foto di Claudio Atzori

Una partita amara per il Cassano Magnago in trasferta a Carpi che, pur credendoci fino alla fine, ha dovuto arrendersi di fronte agli avversari perdendo 30 – 26.

Gli amaranto di coach Davide Kolec hanno giocato tirando fuori i denti e cercando di spuntarla fino alla fine con un attacco aggressivo e una difesa per nulla da meno; specialmente nel primo round hanno giocato in velocità sfruttando con dei contropiede vincenti molti errori e sbavature grossolane del Carpi. (Foto di Claudio Atzori)

Gli avversari bianconeri, dopo una partenza deludente, si sono ripresi e si sono guadagnati il vantaggio sul Cassano portando così a casa la prima vittoria in Serie A1 Beretta (e i conseguenti primi due punti in classifica).

IL PRIMO TEMPO

Nervosismo e tensione hanno dominato le squadre nella prima parte di gara, vista l’importanza del match per entrambe. Se nel primo quarto d’ora gli amaranto si sono portati in vantaggio, fin da subito, con una difesa inespugnabile e un attacco aggressivo, il gioco dei bianconeri era invece meno efficace in attacco e caratterizzato da molti errori. A dare inizio alle reti del Cassamo Filippo Branca e Usman Kabeer su un passaggio di palla al 5.13′.

Dopo un primo quarto d’ora infelice per i padroni di casa, Carpi alza la testa e inizia a dare del filo da torcere agli avversari, cercando di accorciare lo svantaggio di 3 punti: notevoli i gol del pivot Daniele Soria, Luigi Pieracci e Francesco Ceccherini. A dieci minuti dalla fine del primo tempo il pareggio 10-10: da qui la rimonta di Carpi, che prima dello scadere della mezz’ora di gioco riesce a portare a casa altri 3 gol concludendo 13-12. Una conclusione molto più entusiasmante, giocata punto a punto da entrambe le squadre.

IL SECONDO TEMPO

Nell’ultima parte del match Carpi ha messo il turbo cercando di allungare la distanza con ogni rete ed è riuscito a mantenere il dominio sugli avversari fino all’ultimo secondo; c’è stato solo un momento di parità nei primi minuti (14-14), superato poi dalle reti del terzino Josip Marsan e Ceccarini al 36′.

Gli amaranto non hanno mai smesso di crederci, cercando di raggiungere Carpi e di recuperare punto su punto ma non c’è stato verso di ribaltare il risultato del match. Vane le reti di capitan Sasa Milanovic, di Branca, Mazza e Lazzari contro un Carpi che macinava rete su rete. Indimenticabile il gol in elevazione dall’ala di Gabriele Sortino nella porta amaranto a dieci minuti dalla fine della partita.

I MIGLIORI MARCATORI

I migliori in campo, per Carpi, sono Josip Marsan e Angello Giannetta, mentre l’uomo d’oro del Cassano è Bozidar Nikocevic, che ha realizzato 8 reti.

LA QUINTA DI CAMPIONATO

Bolzano ha vinto per un soffio su Alperia Merano (27-26); un bel risultato anche per Trieste su Brixen (35-26) e pareggio per Sparer Eppan e Junior Fasano (32-32).

TABELLINO CARPI – CASSANO MAGNAGO (30 – 26)

1 tempo: 13 – 12

2 tempo: 30 – 26

CARPI: Luigi Pieracci (3 reti)Josip Marsan (6 reti – 2 minuti di ammonizione al 31.52′), Davide Soria (1 rete – 2 minuti di ammonizione al 26.31′ e 54.37′), Miljan Eric (5 reti), Marco Beltrami (3 reti), Angelo Giannetta (5 reti), Giacomo Boni (4 reti), Francesco Ceccarini (3 reti – 2 minuti di ammonizione al 27.19′).

CASSANO: Alberto Lazzari (1 rete), Sasa Milanovic (3 reti), Simone La Bruna (1 rete), Branca Filippo (1 – 2 minuti di ammonizione al 21.54′ e 57.52′), Stefano Bassanese (1 rete), Ivan Salvati (1 rete), Usman Kabeer (2 reti), Bozidar Nikocevic (8 reti – 2 minuti di ammonizione al 2.27′), Giacomo Decio (1 rete), Federico Mazza (4 reti – 2 minuti di ammonizione al 27.21′).

Arbitri: Anastasio e Zappaterreno

Ammonizioni: Per Carpi Davide Serafini (26.31′ e 28.01′); per Cassano Giacomo Visentin (23.36′ e 35.18′)

Time out: 20.05, 53.34′ e 56.26(Carpi)21.25′, 45.47′ e 50.38′ (Cassano)

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 16 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore