Silvestrini lancia un appello a Gnocchi e Serati: “Vigiliamo insieme”

La candidata del centrosinistra, oggi all'opposizione, propone un patto d'azione congiunta agli altri due sindaci in minoranza. "Cassani ha vinto, ma non potrà usare la carica come se fosse un uomo solo al comando"

Margherita Silvestrini

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Margherita Silvestrini, candidata sindaco del centrosinistra, che dopo la vittoria della coalizione di Andrea Cassani chiede anche ad altri due candidati eletti nelle file della minoranza – Massimo Gnocchi e Sonia Serati – una unità d’azione nella funzione di vigilanza e controllo sull’operato dell’amministrazione

I cittadini di Gallarate si sono espressi e hanno sancito la continuità della vecchia amministrazione. La coalizione che mi ha sostenuto, con generosità e impegno, non è riuscita a convincere della novità delle nostre proposte.

Noi avremmo rappresentato una profonda discontinuità nelle proposte e nello stile: la nostra sarebbe stata una amministrazione capace di ascoltare e l’ascolto, costituisce, assieme al dialogo, il presupposto del buon funzionamento di qualsiasi istituzione. Ma il buon funzionamento delle istituzioni democratiche presuppone anche cittadini che partecipano attivamente, il comportamento dei cittadini decide la qualità della vita democratica.

A questa tornata elettorale oltre la metà dei cittadini ha rinunciato alla partecipazione alle scelte della città dove vivono e, di conseguenza, al diritto di lamentela. E’ una questione di cultura politica ma c’è anche una questione di incapacità nel non aver saputo convincere per vincere.
La responsabilità del risultato è mia, la comunità che mi ha sostenuta lo ha fatto con impegno, generosità, passione sincera, gli errori commessi sono solo miei.

Quella che condividiamo oggi è la responsabilità verso i cittadini che ci hanno dato fiducia: per loro conto abbiamo il dovere di svolgere un’opposizione attenta e responsabile. Abbiamo già dimostrato che siamo capaci di vigilare con fermezza: negli anni passati abbiamo fatto innumerevoli proposte e persino sollevato ventidue osservazioni al PGT, tutte ignorate, e molte poi oggetto dell’indagine dalla magistratura.
Continueremo a vigilare e nel contempo spronare l’azione amministrativa, mi auguro che l’esperienza passata abbia insegnato al sindaco che l’ascolto è davvero un valore!
 
Con questo spirito di responsabilità e di servizio alla città mi rivolgo a Massimo Gnocchi e Sonia Serati: abbiamo condotto campagne elettorali improntate al rispetto e alla correttezza, ora è il momento di lavorare assieme per assicurare alla città una opposizione responsabile, attenta, efficace, unita. Faccio appello al loro amore per la città, al loro senso di responsabilità per coordinare assieme azioni e iniziative che ci distinguano come una minoranza vivace, efficace e unita. Questo sindaco ha vinto, ma non potrà usare lo scranno più alto del comune come se fosse un uomo solo al comando.


Margherita Silvestrini

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore