A Samarate un faggio per Erica Mosca, anima green

La giornata internazionale degli alberi a Samarate sarà anche l'occasione per ricordare la propria Green Lady, la farmacista Erica Mosca scomparsa tragicamente a inizio anno

erica mosca samarate

Il ritorno della celebrazione della giornata nazionale degli alberi a Samarate è l’occasione per ricordare la farmacista Erica Mosca, da anni impegnata nell’associazionismo ambientale, scomparsa lo scorso 17 gennaio insieme al compagno Lorenzo Landenna a causa di una slavina al Devero.

Domenica 21 novembre, alle 11.45, ci sarà la piantumazione di un faggio in sua memoria nell’area verde del piazzale del municipio.

L’iniziativa è della vivace associazione culturale-ambientale Amici della biblioteca, insieme a “Parte tutto da noi” e l’amministrazione. La giornata inizierà alle 9.15, con il ritrovo in Cascina Bossi (via Milano, 14), per poi procedere con una camminata nel bosco raccogliendo rifiuti e con la messa a dimora di piantine autoctone. Infine, alle 11.45 il ricordo della farmacista.

Il ricordo di Erica Mosca era in programma per lo scorso 6 marzo, giorno in cui la Green Lady avrebbe compiuto 53 anni; il Covid ha rallentato le cose, ma ora si riparte con un nuovo spirito.

“Sull’ambiente più fatti e meno chiacchiere”

«L’associazione ha chiesto di ripristinare la festa degli alberi», spiega il presidente di Amici della biblioteca, Alfonso Pellizzaro, «perché sul verde si fanno troppe chiacchiere e pochi fatti. Dobbiamo essere propositivi; inoltre è l’occasione per ricordare la nostra socia Erica. Teneva molto al verde, era veramente una persona green»».

L’associazione esce da una stagione ricca di eventi di piantumazione grazie alla “cultura nel bosco” organizzata con le scuole del territorio, ma vuole aprirsi all’intera cittadinanza: «Abbiamo lavorato molto a livello boschivo, abbiamo finito di recente la “cultura nel bosco” con 6 classi delle scuole di Samarate: i bambini e gli insegnanti sono rimasti molto soddisfatti. Noi crediamo che sia un’educazione di questo tipo a far proseguire un percorso di attenzione all’ambiente».

L’associazione, però, non vuole fermarsi alle scuole: «Dobbiamo guardare al globale», riferendosi anche alla proposta di pulizia dei boschi insieme al gruppo di volontari “Parte tutto da noi”.

La tutela dell’ambiente

«Il problema del verde è quantomai attuale e dobbiamo tutelarlo così come si fa con gli animali: noi vogliamo dare un una spinta, un impulso perché questo avvenga».

La giornata dedicata agli alberi di domenica prossima sarà, dunque, un “piccolo seme” che l’intera cittadinanza dovrà tutelare e coltivare cercando di riproporlo ogni anno: «Deve essere l’inizio di un percorso, dobbiamo creare sinergia sul verde ed evitare le chiacchiere».

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 16 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore