Scelte sulla sanità a Busto Arsizio, il sindaco propone un tavolo e mette in ghiaccio la commissione

La proposta non sostituisce l'eventuale commissione sulla quale dovrà decidere il consiglio comunale e richiesta dall'opposizione. Il tavolo sarà solo consultivo e si occuperà di nuovo e vecchio ospedale e di riforma sanitaria regionale

ospedale busto arsizio

Commissione sanità, proposta dalle opposizioni, in stand by ma l’amministrazione comunale di Busto Arsizio rilancia con un tavolo sulla sanità al quale è chiesta anche la partecipazione delle opposizioni.

È questa la proposta per approfondire le importanti situazioni che da qui ai prossimi anni impegneranno l’Amministrazione comunale in merito alle tematiche sanitarie. Già nei giorni scorsi sono stati fatti i primi passi per la costituzione di un tavolo di confronto cittadino sui temi della salute e della sanità. Un tavolo consultivo e non decisionale – specificano da Palazzo Gilardoni – a cui siederanno non solo le parti politiche, ma anche i tecnici, i primari dell’Ospedale di Busto, i medici di medicina generale, i rappresentanti di Ats Insubria e di Asst Valle Olona.

«La proposta, che al momento non sostituisce l’eventuale decisione del Consiglio comunale di istituire una commissione ad hoc, ha il vantaggio di essere composto anche da professionisti di chiara fama del settore medico e ospedaliero, di avvalersi di rappresentanti degli enti che si occupano di salute sul territorio e di aver ottenuto l’adesione entusiastica del presidente della Commissione Sanità regionale Emanuele Monti, il quale ha confermato che sarà presente ogni volta che sarà ritenuta importante la sua testimonianza» – afferma il sindaco Emanuele Antonelli.

L’opposizione torna a proporre una Commissione Sanità per Busto Arsizio

Il tavolo, che sarà coordinato direttamente dal sindaco, avrà parecchie situazioni da analizzare: in primis le questioni legate alla realizzazione del nuovo ospedale, che comprendono non solo approfondimenti sugli aspetti sanitari del progetto, ma anche riflessioni sulla viabilità, sulla riqualificazione dell’area dell’attuale sito ospedaliero, sulla fase di transizione al nuovo ospedale. Un altro importante tema sarà quello della riforma del servizio sanitario regionale che prevede l’avvio di una serie di servizi territoriali alla cui realizzazione le amministrazioni locali sono tenute a dare un contributo fondamentale.

Il sindaco ha chiesto alle forze politiche che siedono in Consiglio di nominare un rappresentante per ciascun gruppo consiliare entro il prossimo 7 dicembre. La convocazione della prima riunione del tavolo è prevista entro la seconda decade di dicembre. Fatta eccezione per situazioni particolari, le riunioni si terranno indicativamente una volta al mese. Il sindaco avrà cura di informare il presidente del Consiglio comunale e/o il Consiglio comunale sugli argomenti trattati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore