I sindaci della Lega nel Gallaratese al fianco di Osvaldo Coghi a Cassano

Insieme al presidente di Regione Attilio Fontana, arrivato in piazza Libertà per sostenere il candidato appoggiato da Lega e Forza Italia

Generico 30 May 2022

La Lega schiera gli amministratori a sostegno di Osvaldo Coghi, il candidato appoggiato non solo dai leghisti ma anche da Forza Italia.

In piazza Libertà sono arrivati il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, ma anche i sindaci dei Comuni confinanti. Andrea Cassani da Gallarate, Franco Zeni da Cavaria con Premezzo, Anna Pugliese da Cairate hanno lanciato un messaggio chiaro: sono pronti a lavorare insieme a Coghi sindaco.

“Noi ci presentiamo con una solida alleanza di centrodestra” dice Claudio Leone, commissario di sezione della Lega, sottolineando il punto politico. “La mostra è alleanza che ha già amministrato Cassano ai tempi di Aldo Morniroli, abbiamo cercato di impostare la nostra proposta sulla concretezza: progetti da portare a termine e poi progetti che portiamo avanti già a livello superiore”.

Attilio Fontana – insieme a Emanuele Monti – ha voluto ribadire la progettualità di Palazzo Lombardia che arriva fin sul territorio, partendo dall’esempio della Casa di comunità, il nuovo modello di presenza socio-sanitaria territoriale (di cui si sta discutendo molto in questa campagna elettorale) con cui “la Lombardia ha ridefinito la sua risposta sanitaria imparando dall’emergenza Covid, che ha colpito tutte le Regioni”

Il tema Casa di comunità sarà anche al centro della campagna di volantini della Lega in questi giorni.

Uno dei temi al centro del programma di Coghi, su cui spiccano due parole: sicurezza – stradale e non solo – e decoro urbano, dall’illuminazione alle manutenzioni: il cuore dell’amministrazione di una città”.

Claudio Leone sottolinea anche un altro tema, quello della “attenzione allo sport”: “a Cassano esiste un tessuto ma c’è stata anche una mancanza di attenzione alle opportunità disponibili per le società sportive, ad esempio anche in termini di fondi regionali da utilizzare”. L’esempio indicato per Cassano è quello di Gallarate, che ha attivato specifiche risorse. Ma non solo: per rinnovare gli impianti sportivi (altra esigenza è emersa da più di un candidato) si può pensare a “una struttura dedicata al fundraising, per intercettare le opportunità”. E anche qui l’esempio indicato è la struttura creata a Gallarate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore