Bocce: a Malnate atroce beffa per la Bederese

Era già accaduto nel 2021: per il secondo anno consecutivo i luinesi, a un passo della conquista del primato nel girone di terza categoria, lasciano a Malnate i loro sogni di gloria

Bocce varie

La discussione fra i due storici era accesa, molto accesa: il Regno di Sardegna era stato sconfitto nella fatal Novara per due volte, oppure fu Custoza la vera fatale, dove gli eserciti piemontesi/italici subirono due orrende sconfitte da parte dell’esercito austriaco?
«Guarda che la battaglia di Novara, datata 1849 nella prima guerra d’indipendenza, venne denominata fatale perché determinò la definitiva sconfitta delle truppe del regno di Sardegna, con l’abdicazione del re Carlo Alberto a favore di Vittorio Emanuele II, e la rinuncia a qualsiasi prospettiva di conquista nei confronti dell’Austria, mentre Custoza vide una prima sconfitta nel luglio 1848 e una seconda il 24 giugno 1866, nella terza guerra d’indipendenza, sempre nei confronti degli austriaci, quindi la drammaticità del luogo va meglio imputata a Custoza, piuttosto che a Novara» Afferma convinto il primo, mettendo all’angolo il secondo interlocutore.

Chiarito il dubbio storico, rimane il fatto sportivo perfezionato in quel di Malnate. Non era stata sufficiente la disastrosa sconfitta della Bederese nel 2021, allorché si presentò a Malnate in testa alla classifica con due punti di vantaggio proprio sulla Malnatese: scontro diretto, ma con due risultati su tre a disposizione. Rovinosa debacle per 8-0 e successo nel girone dei varesini.

Bocce varie

Nel 2022 la Bederese si presenta nella fatal Malnate con tre punti di vantaggio sulla Casa del Giovane di Turbigo, anche qui basta non perdere per rendersi irraggiungibili, altrimenti il computo dei set conquistati nei due incontri diretti darebbe ragione ai milanesi. Per Malnate nessuno stimolo particolare non avendo più nulla da chiedere al girone nel quale sono sistemati a metà classifica. Tutto scontato, dunque? Ma neppure nei sogni più rosei. I locali giocano molto seriamente, quasi fosse uno scontro da dentro/fuori come l’anno passato, i bederesi sembrano in giornata decisamente dubbia, forse dimentichi della galoppata distesa finora compiuta, forse inconsciamente condizionati dalla data della contesa – 25 giugno, battaglia di Custoza 24 giugno 1866 – forse colpiti dalla sindrome malnatese, sta di fatto che la terna parte malissimo perdendo in malo modo il primo set, ricupera il secondo impattando, mentre Cozzi riesce, giocando davvero a un ottimo livello ad aggiudicarsi entrambi i set: si gira sul 3-1 per Bedero e sembra che la contesa sia avviata nella direzione auspicata dai luinesi.

Ma Custoza incombe e le coppie iniziano un percorso catastrofico, alcuni componenti della compagine appaiono non solo spaesati, ma addirittura dei principianti, commettono errori in quantità industriale, mentre i malnatesi, con i cambi effettuati elevano ulteriormente il loro livello di gioco: si aggiudicano i quattro set e trionfano per 5-3. L’atroce beffa è consumata, per il secondo anno consecutivo la Bederese, a un passo della conquista del primato nel suo girone di terza categoria, lascia a Malnate i suoi sogni di gloria e se ne torna al nord scornata con i ringraziamenti di Turbigo che si è trovata fra le mani un dono davvero inatteso.

Si è concluso anche il girone unico del campionato di serie A raffa con gli ultimi verdetti ancora in sospeso. La quarta compagine che accederà alle final four sarà Possaccio che, seppure sconfitta a Napoli, beneficia del parallelo insuccesso di Villafranca per cui, sebbene con uguale punteggio nella classifica finale, gode del maggior numero di punti messi a tabellino nei due scontri diretti, mentre per la retrocessione Napoli, proprio con la vittoria sui verbanesi, riesce in extremis a cavarsi dalle sabbie mobili del rischio di un playout con Fontespina e raggiunge la sospirata salvezza.

PILLOLE DI BOCCE
25 giugno – Campionato italiano Serie A – 22a giornata

Kennedy Napoli (NA) – Possaccio (VCO) 5-3 (53-43)
Mosciano (TE) – Villafranca (VR) 5-3 (54-38)
Civitanovese (MC) – Caccialanza (MI) 2-6 (48-57)
Cagliari (CA) – Codogno (LO) 7-1 (62-42)

Classifica
Mosciano, Caccialanza 48 – Boville 43 – Possaccio 38 – Villafranca 38 – Cagliari 36 –
Kennedy Napoli 29 – Codogno 28 – Fontespina 24 – Enrico Millo Salerno 19 –
Fossombrone 18 – Civitanovese 4.

25 giugno – Campionato di promozione 2a categoria- 8a giornata – girone 3
Bederese (VA) – Casciago (VA) 4-4
Convegno Maggianico (LC) – Bolongaro (VCO) non pervenuto
Riposa Bottinelli Vergiatese (VA)

Classifica
Casciago 19 – Bederese 8 – Bottinelli Vergiatese* 7 – Convegno Maggianico** 6 – Bolongaro** 3
*una partita in meno

25 giugno – Campionato di promozione 3a categoria – 10a giornata – girone 3
Cuviese (VA) – Galimberti (MB) 6-2
Casa del Giovane (MI) – Ternatese (VA) 6-2
Malnatese (VA) – Bederese (VA) 5-3

Classifica
Casa del Giovane, Bederese 22 – Cuviese 19 – Malnatese 12 – Galimberti 7 – Ternatese 4

27 giugno – Renese – Inizio individuale regionale serale A e BC

di
Pubblicato il 26 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore