Coach Kolec soddisfatto del suo Cassano e guarda all’anno prossimo: “Obiettivo play-off”

Un anno tra alti e bassi, dove la pallamano Cassano Magnago ha dato il massimo. Kolec anticipa che l'anno prossimo torneranno Moretti e Saitta dopo un anno al Conversano

Davide cole pallamano cassano magnago

Si è chiuso un altro campionato di serie A1 per la pallamano Cassano Magnago e per coach Davide Kolec è tempo di bilanci, soprattutto dopo il buon risultato ottenuto a Chieti, nel torneo U20 a inizio giugno, dove il club lombardo ha ottenuto il primo posto per il quinto anno consecutivo.

Quella 2021-2022 è stata una stagione sicuramente importante e che ha messo le basi per il prossimo futuro della pallamano cassanese, anche se molto altalenante.

Il campionato è iniziato in salita, con una squadra con molti componenti nuovi e giovani da rodare e forgiare, e con un calendario che non ha giocato a favore degli amaranto, che si sono trovati a fronteggiare molte big come Conversano e Sassari nelle primissime giornate.

Dopo un buon inizio di campionato, a metà novembre sono arrivati gli infortuni di Sasa Milanovic e Bozidar Nikocevic, due pedine importantissime in termini di solidità ed esperienza per il Cassano: ma gli amaranto non si sono mai arresi, mettendo testa e cuore in ogni partita, riuscendo a salvarsi dai play-off a chiudere il campionato discretamente.

Che giudizio dà alla stagione 2021-2022? «É stata una buona stagione, sapevamo che era un anno particolare con l’arrivo di molto giovani in squadra. Siamo riusciti ad evitare i play-out, sono soddisfatto», commenta coach Davide Kolec.

Qual è stato il momento più duro del campionato? «Quando Bozidar Nikocevic si è infortunato, eravamo a metà stagione, è stato un momento difficile».

Davide cole pallamano cassano magnago
Kolec e i ragazzi (foto di Vanni Caputo)

E quello più bello? «Quando abbiamo vinto a Pressano è stato bellissimo: abbiamo giocato benissimo, siamo stati una vera squadra». Alla partita di ritorno, lo scorso 25 marzo, gli amaranto hanno espugnato il Palavis con tre punti di distanza, vendicando la bruciante sconfitta di novembre subita in casa dai gialloneri (20-22) in cui si erano infortunati Sasa Milanovic e Bozidar Nikocevic, segnando un periodo difficilissimo fino alla fine del girone di andata.

Le finals U20 a Chieti, in Abruzzo, hanno visto l’agguanto dello scudetto da parte del Cassano Magnago per il quinto anno consecutivo: una conferma del valore dei giovani amaranto.

«Il successo al torneo U20 ha confermato che siamo sulla buona strada: abbiamo dimostrato che lavoriamo bene con i giovani, questa è una motivazione per continuare a scommettere su di loro», risponde l’allenatore, ricordando la partita più tosta di quel weekend, quella contro Pressano che, alla fine del primo tempo, era in vantaggio (17-13): «La partita finale contro Pressano è stata la più difficile, perché nella loro squadra c’erano tre giocatori di serie A1 di alto livello, è stato difficile».

Soddisfatto della stagione appena conclusa, Kolec pensa già a quella 2022-2023: «Vogliamo avvicinarci ai play-off, che sarebbe già bellissimo, figuriamoci accedervi, ma sappiamo che è molto difficile. La squadra è insieme da un anno, ma tutto si può fare, ce la metteremo tutta».

Infine, è vero che siamo ancora a giugno ma il mercato della pallamano si sta già muovendo e le indiscrezioni corrono velocemente, che vengono confermate dall’allenatore: al Cassano «faranno ritorno Alessio Moretti e Gabriele Saitta», dopo un anno al Conversano (la squadra campionessa d’Italia l’anno scorso ha “sottratto” alla formazione lombarda un poker di giocatori: insieme a Moretti e Saitta, era passato al club pugliese anche Massimiliano Possamai).

 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 21 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore