La Unet E-Work annuncia Katarina Zakchaiou, la cipriota in cerca di rilancio

Strepitosa a Cuneo, panchinata a Monza, la 23enne di Limassol vuole il rilancio con la maglia di Busto Arsizio. Sarà una delle due centrali titolari insieme a capitan Olivotto

katerina zakchaiou pallavolo

Passeranno anche dalle prestazioni di Katerina Zakchaiou le fortune della prossima Uyba Volley. Come si attendeva da tempo, il club di Busto Arsizio ha messo sotto contratto la 24enne cipriota che affiancherà la confermata Rossella Olivotto in uno dei due spot di centrale titolare per la prossima stagione.

24 anni ancora da compiere – è nata il 26 luglio – Zakchaiou (alta 1,92) è stata prelevata dal Vero Volley Monza dove era approdata un anno fa senza però trovare grande spazio nel torneo conclusosi in primavera. La Unet conta quindi che a Busto Arsizio la giovane cipriota possa tornare sui livelli mostrati a Cuneo nel 2020-21: in quella occasione fu la miglior centrale della A1 a livello statistico con 296 punti e con una media di 0,87 muri a set.

Starà quindi a coach Musso, al suo staff e alle compagne di squadra mettere Katerina nelle migliori condizioni possibili per replicare quanto fatto con la maglia della formazione piemontese. La voglia di rivincita dovrà essere la scintilla “personale” per Zakchaiou che ritrova in squadra due ex compagne di squadra come Degradi e Zannoni.

La nuova Farfalla, dopo gli inizi nell’Apollon Limassol a Cipro (tre titoli nazionali) è passata al campionato greco prima al Pannaxiakos e poi con l’Olympiacos ingrandendo la propria bacheca dei trofei con, tra l’altro, anche altri tre scudetti e un alloro europeo, la Challenge Cup 2018.

«Sono felicissima: la UYBA è una delle migliori squadre d’Italia e tutti gli anni compete per le prime posizioni. E sono anche contenta di ritrovare Alice e Giorgia perché a Cuneo avevamo stretto una grande amicizia dentro e fuori dal campo: era la mia prima stagione in Italia e mi avevano aiutato tantissimo in tutto – ha spiegato Zakchaiou durante la trasmissione Mistery Room organizzata dalla società – La A1 è il miglior campionato del mondo ed era il mio obiettivo e il mio sogno farne parte. La stagione a Cuneo è stata fantastica, poi le cose non vanno sempre come le vorremmo pianificare e questo è stato il caso dell’ultimo anno a Monza, ma questa è stata solo un’altra esperienza. Ora sono ancora più motivata a migliorare, lavorare sodo e so di essere al posto giusto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore