“Marcare la meta”, il nuovo slogan di UISP per la ripartenza

Il motto lanciato dal presidente nazionale Tiziano Pesce - Football: finisce a Palermo il campionato degli Skorpions - Termina il progetto Next sullo sport di prossimità

notiziario uisp varese

NOTIZIARIO UISP del 29 giugno 2022

FOOTBALL AMERICANO – Il viaggio dei Gorillas finisce a Palermo
Una partita ad altissimo tasso di spettacolarità quella che i Gorillas hanno giocato domenica 19 allo stadio Carini di Palermo. La partita è terminata 42-21, con una sconfitta per i biancorossi, che però hanno dimostrato coraggio ad affrontare gli imbattuti Eagles United.
Veniamo alla cronaca. La partita è iniziata subito malissimo per i biancorossi che hanno perso il vantaggio del primo possesso palla e subito un letale uno-due di segnature da parte dell’offense isolana.
Sotto di due segnature, i varesini hanno risposto con un secondo quarto letteralmente da antologia, in cui il funambolico quarterback Ferrari, con un mix di corse e lanci, ha mandato in touch down il giovane Luca Matera prima, e il poliedrico Traversa poi, mentre il solito velocissimo Guido Marabotti metteva in cascina yard preziose. Anche la difesa, guidata da Simone Zanzi, parrebbe riuscire finalmente a bloccare le scorrerie dell’attacco siciliano.
Si va dunque all’intervallo sul risultato di 14-13 per gli Eagles, ma con una partita più che mai aperta.

Proprio quando sembra che l’inerzia sia passata in favore dei biancorossi è però Palermo a salire in cattedra con il proprio quarterback Zappalà che va a ristabilire un gap consistente tra le due formazioni. A inizio terzo quarto, Ferrari prende un colpo che lo costringe ad abbandonare temporaneamente il terreno di gioco; riuscirà a rientrare nel quarto periodo e mandare in meta il solidissimo Giorgetti. Tempo poche azioni, ed è proprio Giorgetti ad essere costretto a prendere il posto in cabina di regia quando Ferrari viene nuovamente colpito alla spalla precedentemente infortunata.
La partita termina con una difesa biancorossa stremata. Adesso è tempo di leccarsi e pianificare al meglio il programma estivo della squadra. Si prevedono sorprese, perché i Gorillas intendono tornare in campo più forti che mai.

UISP – La stagione della ripresa “Marcare la meta”

“Marcare la meta” è lo slogan che accompagnerà le associazioni affiliate a Uisp nella stagione della ripresa dello sport sociale e per tutti. Lo ha detto Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp, durante il Consiglio Nazionale che si è svolto sabato scorso. Gli obiettivi da “marcare” durante la stagione sportiva 2022-2023 sono: il completamento delle riforme legislative del sistema sportivo e del terzo settore; una “transizione sportiva” che valorizzi significativamente l’impatto prodotto sul benessere delle persone e sulla qualità della vita e che contribuisca a ridurre le disuguaglianze esistenti tra cittadini e territori; tutto passando per la spinta europea, quindi con una tensione verso ulteriori traguardi, quantitativi e qualitativi.
Il segnale che Uisp vuole lanciare con questo slogan è che “lo sport sociale, e per tutti, può diventare un modo nuovo di vivere meglio insieme agli altri, cercando di dare un contributo nuovo in termini di socialità, integrazione, solidarietà, salute e diritti. In chiave nazionale, europea ed internazionale”.

NAZIONALE – Sport di prossimità: quando il condominio diventa una palestra

Con la conferenza finale, svoltasi qualche giorno fa a Roma, è giunto a conclusione il progetto europeo NEXT-Get Healthy get Closer, con capofila Uisp. Con il progetto Next sono state studiate e condivise buone pratiche che aiutano gli abitanti dei quartieri, ma anche dei condomini, a stare bene fisicamente, a condividere spazi ed esperienze per fare sport e vivere meglio anche in una fase storica come quella che stiamo vivendo, che ha prodotto un ulteriore acuirsi del grado di sedentarietà.
Dai Comitati territoriali Uisp di Reggio Emilia, Sassari e Firenze sono arrivate esperienze che possono costituire un modello per la promozione di attività fisica in ambiti di prossimità. Grazie al progetto, inoltre, buone pratiche sono state sviluppate anche negli altri Paesi coinvolti – Romania, Croazia, Germania, Spagna – ed utilizzate come strumento per trasmettere ad associazioni sportive e alla società civile elementi utili per costruire iniziative che coinvolgano tutti gli attori di un territorio. Lo sport, in questo modo, può essere sempre di più “per tutti” e “vicino a tutti”.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 29 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore