Pietro Ottaviani è il nuovo sindaco di Cassano Magnago

Sostenuto da lista Poliseno, Progetto 2032 e Fratelli d'Italia ha battuto il cnadidato di Lega e Forza Italia Osvaldo Coghi. "Hanno perso i partiti". Bassa l'affluenza, che supera di pochissimo il 30%

Ottaviani  sindaco di Cassano Magnago

Pietro Ottaviani è il nuovo sindaco eletto a Cassano Magnago.
Vince con una prova di forza che si poteva forse intuire, ma che è comunque da registrare: ha preso il 65,6% dei voti, ha convinto due cassanesi su tre (di quelli che hanno votato). Lo sfidante Osvaldo Coghi si ferma al 34,40%.

L’affluenza è stata molto bassa: dal 49,79 del primo turno si è scesi al 30,87, quasi il dato più basso di tutta la Lombardia (poco meno la percentuale a Mortara, in provincia di Pavia).
L’ampiezza della vittoria si è intuita quasi subito all’apertura delle urne alle 23, come raccontavamo nella diretta dello spoglio. I primi definitivi ufficiosi prima delle 23.30 hanno confermato questa tendenza: alla fine Ottaviani ha vinto in 19 sezioni sui 19.

«Ha vinto un popolo, ha vinto la Lista Poliseno, ha vinto Progetto 2032, ha vinto Fratelli d’Italia» ha esordito nel suo primissimo discorso da neosindaco, sottolineando la convergenza di tutte le liste (anche quella di Dabraio che al primo turno aveva corso da solo).   «Abbiamo questo bellissimo programma che abbiamo condiviso, tutte cose realizzabili».

Come già a inizio della campagna elettorale, Ottaviani si è presentato come interprete di una forte spinta civica: «Hanno perso i partiti, ha vinto la gente perbene: non abbiamo mai ceduto alle provocazioni, abbiamo iniziato con il sorriso e finiamo con il sorriso».

Ottaviani  sindaco di Cassano Magnago

I numeri del secondo turno

Il termini assoluti Ottaviani prende 3461 voti, Coghi invece 1815.
Ottaviani ha perso circa mille voti rispetto alla somma dei voti suoi e di Dabraio al primo turno, ma a fronte di un’ampia riduzione dei votanti tra primo e secondo turno. Se però si considera che l’affluenza è scesa dal 49,79 al 30,87, di fatto ha ampliato il consenso, come è naturale in un ballottaggio.

Elezioni a Cassano Magnago, i risultati del ballottaggio in diretta

Coghi ha guadagnato una manciata di voti: in termini assoluti ha confermato il risultato del 12 giugno, ampliando però il suo consenso in termini percentuali (dal 20,3 al 34,4%) a fronte della contrazione dei votanti.

I commenti

Lo sfidante Osvaldo Coghi prende atto della sconfitta e assicura che il suo impegno continuerà, nel segno della «amicizia civica» che era la sua parola d’ordine.

Coghi riconosce la sconfitta a Cassano. “Il progetto di amicizia civica va avanti”

L’ormai ex sindaco Nicola Poliseno sottolinea il valore di un nuovo gruppo che si è creato e riserva qualche stoccata anche al centrosinistra, «che ha perso due volte».

Poliseno: “Un gruppo nuovo per un programma ancora più grande per Cassano”

pietro ottaviani nicola poliseno

Rocco Dabraio e i suoi hanno di che essere felici: con la loro proposta civica distinta da ogni partito hanno convinto il 15% degli elettori al primo turno e li hanno convinti a tornare a votare anche al secondo turno: con l’apparentamento con Ottaviani avranno tre posti in consiglio comunale (un bel peso politico dentro la maggioranza) e avranno posti in giunta per realizzare il loro programma e “contare”.

La gioia del gruppo di Dabraio: “Una grande soddisfazione”

 

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 27 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore