Sciopero nel trasporto aereo: l’8 giugno possibili disagi, anche a Malpensa

Sono previste astensioni dal lavoro sia del personale aeroportuale, sia delle compagnie aeree. Ecco le ragioni, gli orari e i voli garantiti

Giornata di rientri a Malpensa nell'ultimo weekend d'agosto

Si attendono disagi, nella giornata dell’8 giugno 2022, per una serie di scioperi del trasporto aereo, sia a livello aeroportuale sia (soprattutto) a livello di compagnie aeree.

Partiamo dal sistema aeroportuale: il personale Enav del compartimento di Milano sciopera per 12 ore (dalle 12.00 alle 209.00), con possibili ritardi nelle operazioni (l’Enav si occupa della navigazione aerea). L’astensione è stata dichiarata dal sindacato Ugl, inizialmente era prevista per 24 ore consecutive ma è stata poi ridotta.

I sindacati di base – Cub Trasporti, Usb, Flai, Adl – invece hanno dichiarato uno sciopero per il personale Sea negli aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate, sempre per 24 ore.

Lo sciopero delle compagnie aeree all’8 giugno 2022

A questo però si aggiunge anche lo sciopero che riguarda le compagnie, anche molto diverse da loro.
Partiamo dallo sciopero dei dipendenti di Ita Airways – “la nuova Alitalia”, che incroceranno le braccia dalle 13 alle 17, al pari di chi è ancora in carico ad Alitalia SAI.

Oltre a Ita Airways, sciopera anche il personale delle compagnie low cost: Ryanair, Easyjet, la spagnola Volotea, cui si aggiunge Air Malta.

I voli garantiti in occasione dello sciopero dell’8 giugno 2022

I voli garantiti come servizio minimo li trovate in questa pagina del sito Enac.gov. Si tratta di alcuni voli di “continuità territoriale” verso Sicilia e Sardegna e di una serie di voli internazionali da Milano Malpensa versa il Medio Oriente e il Far East.

Lo sciopero in Ryanair: “Nessun congedo e manca acqua per gli equipaggi”

Uno sciopero riguarda anche la compagnia low cost Ryanair, dichiarato da tutte le sigle confederali: “In assenza di segnali concreti da parte di Ryanair – si legge in una nota di Filt Cgil e Uiltrasporti- quella di mercoledì 8 sarà solo la prima azione di sciopero di una serie che interesserà tutto il periodo estivo”.

“Tra le questioni aperte  il mancato adeguamento ai minimi salariali previsti dal contratto nazionale, il perdurare di un accordo sul taglio degli stipendi (contingency agreement) non più attuale, le arbitrarie decurtazioni della busta paga, il mancato pagamento delle giornate di malattia, il rifiuto della compagnia di concedere giornate di congedo obbligatorio durante la stagione estiva e la mancanza di acqua e pasti per l’equipaggio”.

Oltre a Ryanair, sciopero anche in CrewLink, società di servizio legata al colosso del low cost.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore