Il calendario non sorride all’Uyba: esordio a Firenze, poi Conegliano in casa

Le prime tre gare interne delle Farfalle al mercoledì: una situazione che la Lega avrebbe dovuto evitare. Alla 4a giornata il derby con Novara

rossella olivotto pallavolo uyba

Proverà fin da subito a prendere “il bisonte per le corna” la rinnovata Uyba Volley Busto Arsizio: il nuovo calendario di Serie A1 femminile mette infatti le biancorosse davanti a un esordio in trasferta a Firenze tutt’altro che semplice, nel pomeriggio di domenica 23 ottobre.

E per rendere ancor più complicato l’avvio del torneo c’è la prima partita casalinga: mercoledì 26 le Farfalle ospiteranno in viale Gabardi le campionesse in carica dell’Imoco Conegliano. Dopo la trasferta di Perugia del 30 ottobre quindi, ecco quella che forse è la gara più attesa (insieme a quella con le trevigiane): il “derby del Ticino” si giocherà a Busto nel girone di andata, di nuovo in infrasettimanale, mercoledì 2 novembre.

In tutto saranno tre le partite casalinghe consecutive al mercoledì per la E-Work Busto (la nuova denominazione per il campionato prevede che l’azienda di lavoro somministrato sia l’abbinamento principale): dopo Conegliano e Novara, anche con Chieri alla 7a giornata si giocherà in giorno feriale (nel mezzo trasferte a Bergamo e Vallefoglia). Un problema che la Lega Volley Femminile avrebbe dovuto anticipare ed evitare: disputare tre gare al mercoledì sera – pure con avversarie di altissima caratura – non è certamente un aiuto per il botteghino, specie in una stagione che segue la pandemia con i conseguenti problemi finanziari di tutte le società.

«Un peccato giocare due grandi partite contro Conegliano e Novara ad inizio campionato ed entrambe di mercoledì in casa – commenta coach Marco Musso – cosa che non favorisce di certo l’afflusso del pubblico, ma sono sicuro che la società lavorerà sodo per far sì che ci sia un’ottima cornice per questi super eventi».

Il girone di andata si concluderà nel tradizionale appuntamento di Santo Stefano, quando la E-Work sarà impegnata sul campo di Monza. Poi campionato in pausa sino all’8 gennaio, giorno del primo turno 2023 (e del ritorno) con il Bisonte in visita a Busto Arsizio. Nel mezzo però ci sono i quarti di Coppa Italia. La stagione regolare terminerà quindi l’8 aprile dopo le consuete 26 partite, poi spazio ai playoff con formula confermata: quarti e semifinali al meglio delle tre gare, finale che può arrivare sino a Gara5. La novità della stagione è il playoff tra la 9a e la 12a: chi supera il turno sfida le eliminate nei quarti per accedere alla Challenge Cup.

Infine le altre due competizioni organizzate dalla Lega: la Supercoppa (eterna sfida Conegliano-Novara) è in palio sabato 26 novembre mentre la Final Four di Coppa Italia si disputerà a fine gennaio.

«Di sicuro giocare le prime nove giornate ogni tre giorni impone di arrivare subito pronti – prosegue Musso – cercando di lasciare indietro meno punti possibile; noi avremo anche la Cev Cup e quindi anche alla fine di questo tour del force continueremo con questi ritmi. Il calendario è questo, lo sapevamo, nell’anno post mondiale tutto si accorcia, certamente modificheremo le metodologie di lavoro rispetto ad una stagione standard. Quest’anno avremo la fortuna di avere già 11 giocatrici su 13 a fine agosto e questo ci permetterà di lavorare con continuità dall’inizio».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 17 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore