La Pro Patria in trasferta a Vicenza: “Partita difficile su un campo storico”

Domenica 9 ottobre i tigrotti di Busto Arsizio al Romeo Menti di Vicenza per la settimana di campionato. In Veneto "le Lane" finora sempre vittoriose. Vargas alla vigilia: "Non capita tutti i giorni di essere ospitati in uno stadio con così tanti spettatori"

Pro Patria - Pro Vercelli 2 a 1 (2.10.2022)

Dopo il tris di partite casalinghe allo Speroni di Busto Arsizio (Renate e Pro Vercelli in campionato, AlbinoLeffe in coppa), la Pro Patria prepara le valige per una delle sfide più affascinanti e al tempo insidiose di questa stagione, a Vicenza.

I tigrotti bianco-blù sono chiamati a farsi trovare pronti nel match di domani – domenica 9 ottobre, ore 14:30 – sul campo della LR, la squadra erede della leggendaria Lanerossi che lanciò nel grande calcio il pallone d’oro e campione del mondo Paolo Rossi ma oggi che fatica a lottare come favorita nel girone A nel campionato in corso (7 i punti, contro gli 11 della Pro Patria, ma con una partita da recuperare, capolista Novara a 14), soprattutto a causa della mancanza di vittorie lontano dal Veneto.

«Una partita difficile e al tempo stesso importante per entrambe le squadre – commenta l’allenatore dei tigrotti biancoblù Jorge Vargas – Sicuramente sulla carta il Vicenza meriterebbe un’altra classifica, al pari di Padova, Novara e FeralpiSalò, squadre fatte con l’obiettivo di salire di categoria. Sarà una partita “tosta”, in casa i nostri avversari sono una squadra forte che in casa ha fatto risultati positivi e dimostrato un buon calcio (2 vittorie su 2 partite, ndr.). A Vincenza c’è un campo ricco di storia, non possiamo dimenticarci che per un periodo ha fatto la storia del calcio italiano, giocando campionati e coppe importanti. Ci sarà una bella atmosfera, ho detto ai ragazzi che sarà lo stadio che porterà più pubblico nella categoria. Per questo dobbiamo divertirci e affrontare la partita con personalità. Una sfida del genere, con una squadra che ti ospita con 7-8mila persone, con non capita di giocarla tutte le settimane, anche se uno vorrebbe giocarle sempre».

Ancora fuori Lombardoni, Molinari e Gavioli pronti al ritorno in campionato

Ina una partita in cui molto probabilmente le due squadre si affronteranno con uno speculare 352, il Vicenza si presenterà sul rettangolo di gioco con la rosa con praticamente al completo, fatta eccezione degli squalificati Rolfini e Pasini, la Pro Patria non recupera ancora i suoi infortunati (Lombardoni, Ghioldi, Rossi, Parker), a cui si aggiungono pure lo squalificato Vaghi (rosso diretto contro la Pro Vercelli) e Caluschi, che aveva accusato segni di stanchezza in Coppa Italia contro l’AlbinoLeffe. Ufficiale, invece, dopo il turno di coppa, il ritorno nei ranghi di Molinari e Gavioli.

«Noi stiamo facendo bene, ci servono punti per continuare a scalare la classifica – ha concluso Vargas, sottolineando il ruolo dei giovani (6 i ragazzi cresciuti nel settore giovanili schierati mercoledì) -. Abbiamo tanti ragazzi giovani “alle prime armi” che quest’anno hanno esordito; in allenamento dimostrano attenzione e vogliono migliorare. Quando vedono in loro questa determinazione fa ancora più piacere farli giocare in partite ufficiali. È normale poi che ogni giorno ci sia una nuova sfida a cui pensare, ma i ragazzi lo sanno e domani proveremo a fare una buona gara».

CLASSIFICA: /sei le gare giocate/

Novara 14 – Padova 13, FeralpiSalò 13 – Sangiuliano 12 – Pordenone 11, PRO PATRIA 11 – Arzignano 10, Renate 9 – Pergolettese 8, Lecco 8 /fine playoff/ – Vicenza* 7 – Triestina 7, JuventusNG * 5 – Trento 5, Pro Vercelli 5 – (playout) – Pro Sesto 5 – AlbinoLeffe 4, Mantova 4 – Virtus Verona 3 – Piacenza 2.

*Vicenza e Juventus NG una partita in meno

ARBITRI

Sarà Luca Cherchi della Sezione di Carbonia ad arbitrare Vicenza – Pro Patria. A completare la terna, gli assistenti Marco Croce della Sezione di Nocera Inferiore e Santino Spina della Sezione di Palermo. Quarto Ufficiale Riccardo Leotta della Sezione di Acireale.

di
Pubblicato il 08 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore