La Uyba ospita la corazzata Imoco; dubbio Lloyd per Busto Arsizio

Mercoledì 26 in viale Gabardi (20,30) la E-Work di Musso sfida le campionesse d'Italia. L'americana soffre per la schiena: Sofia Monza in allerta. Zannoni: "Daremo tutte noi stesse"

pallavolo uyba

Se la partita di Firenze, vinta al tie-break, è stata un bell’aperitivo di campionato per la E-Work Busto Arsizio, mercoledì sera (20,30) in viale Gabardi arriva il piatto forte: le Farfalle di coach Marco Musso scenderanno in campo contro la Prosecco Doc Imoco Conegliano ovvero il club che in questi anni ha vinto di tutto e di più.

Un esordio casalingo da far tremare i polsi per la Uyba, basti guardare alla rosa delle avversarie: persa Paola Egonu, volata in Turchia, la società veneta ha ingaggiato un’altra big mondiale come Isabelle Haak e presenta in campo, tra le altre, una serie di grandi ex come Alessia Gennari, Alexa Gray e Joanna Wolosz. Quasi la certificazione dell’ottimo mercato svolto da Busto Arsizio negli anni passati, visto l’attuale militanza delle tre ex Farfalle.

Anche il resto del roster è notevole: l’allenatore è Daniele Santarelli, fresco di titolo mondiale sulla panchina della Serbia mentre in campo ci sono anche due punti fermi dell’Italia come il libero Monica De Gennaro – a Conegliano dal 2013 – e l’emergente Marina Lubian, protagonista del bronzo iridato della nostra Nazionale.

Con questa corazzata, l’Imoco non ha avuto grossi problemi a sbarazzarsi di Bergamo (3-0) nel primo turno di Serie A1; Busto però non vuole passare per vittima designata e conta anche sul grande apporto della E-Work Arena per provare a infastidire le campionesse d’Italia. Musso tiene il fiato sospeso per Carli Lloyd (a sua volta ex di turno): la palleggiatrice americana ha saltato il match di Firenze per un problema alla schiena e non è ancora sicura di scendere in campo. Al suo posto, nel caso, c’è Sofia Monza che ha già accumulato una buona esperienza lo scorso anno al massimo livello visti i problemi dell’allora titolare Poulter.

«Vincere a Firenze dopo una gara molto combattuta ci è servito per rafforzare la consapevolezza della nostra forza e per cominciare a costruire un grande spirito di squadra» è il parere alla vigilia di Giorgia Zannoni, libero bustocco che non avrà un compito facile davanti ai “martelli” trevigiani.  «Non siamo al meglio dal punto di vista fisico e speriamo di recuperare Carli – prosegue – ma in ogni caso ognuna di noi sa che deve farsi trovare pronta in caso di necessità, come è stato all’esordio. Sarà una gara difficilissima, ma ci teniamo a dare tutte noi stesse per la prima ufficiale davanti ai nostri tifosi».

E-Work Busto Arsizio – Prosecco Doc Imoco Conegliano

Busto Arsizio: 1 Battista, 2 Degradi, 3 Lloyd. 5 Monza, 7 Rosamaria, 8 Lualdi, 10 Stigrot, 12 Colombo, 13 Olivotto, 14 Zannoni (L), 15 Omoruyi, 16 Zakchaiou, 17 Bressan. All. Musso.
Conegliano: 1 Carraro, 2 Plummer, 3 Robinson, 4 Squarcini, 5 De Kruiijf, 6 Gennari, 8 Gray, 9 Lubian, 10 De Gennaro (L), 11 Haak, 12 Pericati, 13 Furlan, 14 Wolosz, 19 Fahr. All, Santarelli.

Classifica (dopo una giornata): Chieri, Novara, Conegliano, Scandicci, Milano 3; Vallefoglia, BUSTO ARSIZIO 2; Firenze, Cuneo 1; Pinerolo, Perugia, Bergamo, Macerata, Casalmaggiore 0.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 25 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore