Su il sipario sulla E-Work Busto Arsizio: “In campo e fuori, ripartiamo per dare il massimo”

La UYBA si è presentata nella cornice di Eolo Campus a pochi giorni dall'avvio della Serie A1. Pirola "incorona" il nuovo dg Moro. Poi parola a tutte le Farfalle

e-work Busto Arsizio 2022/2023

Presentazione ufficiale alla stampa e agli sponsor della e-work Busto Arsizio 2022/2023 nella cornice di Eolo Campus, con la formazione per la prima volta al completo, con la presenza di Rosamaria Montibeller, atterrata dall’Olanda  dove con la nazionale brasiliana ha vinto la medaglia d’argento ai mondiali che hanno visto l’Italia classificarsi al terzo posto e la Serbia al primo.

Ad aprire l’incontro il sindaco Antonelli che ha ringraziato la squadra che fa sognare tutta la città, che porta il nome di Busto Arsizio in giro per l’Italia e per il mondo. Il primo cittadino ha poi lasciato la parola al presidente della società bustocca, Giuseppe Pirola.

PIROLA E MORO, TANDEM AL COMANDO

«Per prima cosa ringrazio tutti i presenti. Anche per questa stagione siamo ripartiti, nonostante alcune difficoltà, cercando di reinventarci dal punto di vista sportivo, per affrontare al meglio la stagione alle porte. Un campionato che parte senza Enzo Barbaro e ammetto che ho dovuto mettere da parte il mio orgoglio per permettergli di continuare nel suo percorso di crescita lavorativa; ora dobbiamo guardare avanti. Il ruolo è stato affidato a Mattia Moro che conosce bene il nostro ambiente e che ha accolto subito con grande impegno questo difficile impegno delegando la gestione della sua azienda a persone fidate, per dedicarsi al 100% a noi: gestire una squadra di A1 è come gestire un’azienda e sono felice che lui abbia colto subito questa grande responsabilità».

A sua volta Moro ringrazia Pirola e i dirigenti per la fiducia e afferma di aver trovato un ambiente accogliente e uno staff affiatato e disponibilissimo, che lo ha fatto iniziare con il piede giusto. «Per il futuro mi aspetto maggiore visibilità a livello televisivo per il nostro sport, soprattutto dopo i tanti successi delle nostre nazionali a livello europeo e mondiale. Rispetto alla squadra ci sono state alcune conferme, alcune novità e un bel ritorno. Quello che vorrei fare con i nostri sponsor, è aprire un dialogo che ci permetta di capire cosa noi possiamo fare per loro, attraverso la e-work Arena e attraverso le nostre giocatrici. Voglio infine ringraziare l’amministrazione comunale perché nel 2023 Busto Arsizio sarà capitale europea dello sport e sarà una grande opportunità per dare ancora maggiore lustro alla società e a tutti i suoi sponsor».

UYBA CINA, L’ALLEANZA PROSEGUE

La vice presidente, Francesca Piccinini, ha ringraziato per la fiducia risposta in lei e ha raccontato le sue sensazioni per aver partecipato in veste di commentatrice, al mondiale disputato in Olanda. Mario Chen ha invece ribadito la soddisfazione per quel percorso di dialogo e di scambio instaurato tra Italia e Cina, portando il marchio Uyba a livello internazionale e creando opportunità di business gli sponsor italiani e imprenditori cinesi. «Ringrazio il presidente che è lungimirante e vede sempre un passo avanti. In questi anni dove a causa del Covid tanti progetti si sono fermati, ho visto che qui invece ci sono stati cambiamenti e quando le cose cambiano, significa che si fanno passi avanti. Ringrazio tutti per il loro contributo e la coppa che preferisco è quella per il miglior pubblico di Italia. Forse altri club hanno più soldi ma noi abbiamo i nostri tifosi che sono la nostra grande ricchezza».

In collegamento dalla Germania, il Presidente di Eolo Luca Spada e Daniela Daverio, CEO di Service Division che hanno sottolineato il valore dello sport per Eolo e il valore del gioco di squadra, elemento fondamentale nella pallavolo e nella vita aziendale. 

e-work Busto Arsizio 2022/2023

SPAZIO ALLE GIOCATRICI

La prima a fare il suo ingresso in sala è stata Valeria Battista che ha commentato con soddisfazione la scorsa stagione e si aspetta di raggiungere buoni risultati nella stagione in partenza. La seconda a entrare è Alice Degradi, felice di tornare a Busto Arsizio, seguita da Carli Lloyd che torna in biancorosso dopo 10 anni, durante i quali ha giocato in giro per il mondo ed è anche diventata mamma. Spazio a Sofia Monza, che nella scorsa stagione si è resa grande protagonista e che ha sottolineato l’onore di giocare con Carli, che seguiva proprio al palazzetto quando era bambina.
Sorridente Giuditta Lualdi, una vera bustocca tra le fila della Uyba, che tanto si è impegnata questa estate nell’organizzazione di un evento legato allo sport in collaborazione con la Città di Busto Arsizio. La giovanissima Valentina Colombo invece ringrazia per l’opportunità di poter continuare la sua crescita a Busto Arsizio mentre Rossella Olivotto definisce il gruppo un gruppo bellissimo e si dice prontissima ad affrontare il ruolo di capitano. Giorgia Zannoni promette di dare il 100% mentre Loveth Omoruyi è emozionata e felice di essere farfalla. La centrale Katerina Zakchaiou è pronta a sentire i tifosi urlare “murone murone murone” mentre la più piccola della squadra, Chiara Bressan (18 anni) definisce tutte le sue compagne importanti per vivere una grande esperienza e imparare da ognuna di loro.  La tedesca Lena Stigrot è contenta della nuova avventura e non vede l’ora di lavorare duro, mentre a chiudere il gruppo è Rosamaria Montibeller che dopo aver vinto l’argento al mondiale, non vedeva l’ora di unirsi alla squadra e prepararsi al campionato.

Una delle novità in questa fase pre campionato è stata la maglia verde delle giocatrici di Busto, un colore che rappresenta l’animo green ed ecosostenibile della società di via Maderna e un nuovo progetto dello sponsor tecnico Macron, che ha prodotto le magliette utilizzando poliestere ricavato dal riciclo di bottiglie di plastica. Ma per tranquillizzare tutti, i colori della maglietta ufficiale da gara resteranno il bianco e il rosso.

A chiudere la serata il sogno di creare un ponte tra la e-work Arena e il Liceo Pantani per creare un vero e proprio polo dello sport.

di
Pubblicato il 18 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore