Uisp tra i protagonisti del restyling di piazza De Salvo alle Bustecche di Varese

La riqualificazione della zona è portata avanti anche dal Tavolo di comunità che coinvolge enti, associazioni e scuole. «Uisp farà la sua parte e ha anche acquistato la propria sede provinciale che si trova sulla piazza»

nuova piazza de salvo bustecche varese

Uisp è sport sociale e per tutti, attenzione al territorio in cui si è immersi, quindi è anche bellezza e fantasia. Il Comitato Territoriale Uisp di Varese ha la propria sede tra piazza De Salvo e via Lombardi, nel cuore del quartiere periferico della città delle Bustecche.
Domenica scorsa – con una festa a base di picnic, giochi, laboratori e spettacoli di Karakorum Teatro – è stata inaugurata la nuova Piazza De Salvo, al cui centro troneggia una scultura partecipata, che si chiama Tempesta.

Un drago di legno, il cui corpo riempie lo spazio regalando agli abitanti delle Bustecche una bacheca per scambiare avvisi, libri e oggetti; uno spazio-pedana con delle sedute e un’area coperta. Installazioni mobili che possono essere utilizzate in più modi: sia come sale studio, sia come atelier artistici, che come attrezzature sportive.

«Si tratta di uno spazio coodisegnato, frutto di una serie di attività artistiche tese ad immaginare il futuro della piazza. L’idea della bacheca, ad esempio, è nata in pandemia per mettere in comunicazione persone che non si potevano vedere» spiega Anna Moro, responsabile del DAStU (dipartimento di architettura e studi urbani) del Politecnico di Milano, che due anni fa ha iniziato a lavorare nel quartiere coinvolgendo i residenti nella rigenerazione degli spazi, con l’obiettivo di contrastare l’impoverimento della periferia.

L’obiettivo di rivitalizzare le Bustecche viene portato avanti anche attraverso un Tavolo di comunità, con Elena Spello di NaturArt e Alan Perini di La Miniera di Giove, a cui partecipano tutte le realtà del quartiere, comprese le scuole e la parrocchia. «Con la cultura, il movimento, lo sport e la relazione stiamo cercando di ricostruire quei  legami che una volta costituivano la comunità delle Bustecche, quartiere dove le persone si trovavano per stare insieme e organizzare feste – spiega Alessandra Pessina di Uisp e Spazio Kabum, che ha vissuto per 20 anni alle Bustecche -. Il Tavolo è un’occasione preziosa per poter incidere nella vita del quartiere e creare opportunità di legami. Con la pandemia le formule hanno dovuto essere ripensate totalmente. Uisp non si tira indietro, offrendo corsi nella nostra sede e servizi alla comunità. Abbiamo anche acquistato la sede di piazza de Salvo: è la nostra casa e vogliamo renderla un posto migliore per tutti».

Nei prossimi mesi, la riqualificazione coinvolgerà anche la parte alta di piazza De Salvo, rinnovando il verde e creando delle sedute ombreggiate.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews

di
Pubblicato il 12 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore