“Big Match” per la Pro Patria: a Busto Arsizio arriva la Juventus Next Gen

Sabato 19 novembre, ore 14:30, a Busto Arsizio la partita tra zebre e tigrotti, in cerca della terza vittoria consecutiva in casa dopo la sconfitta nel derby a Novara. Mister Vargas alza l'attenzione dei suoi: "Contro la Juve è facile farsi male se si scende in campo impreparati"

Pro Patria - Juventus U23 (12.8.2021)

Prosegue con un match di cartello il cammino a doppia velocità della Pro Patria, che tra gare in casa e in trasferta corre registrando risultati diametralmente opposti (14 i punti allo Speroni, appena 4 quelli lontano da Busto Arsizio).

Sabato 19 novembre, ore 14:30, nella “Manchester del calcio lombardo” arrivano i giovani della Vecchia Signora, ovvero la Juventus Next Gen, nome con cui, a partire dalla stagione in corso, è stata ribattezzata la seconda squadra dei piemontesi. Il nuovo nome dei bianconeri sembra aver inoltre consegnato ai bianconeri una nuova dimensione: per la prima volta a distanza di cinque anni l’ex Under 23 sembra aver infatti trovato una stabilità di organico e gioco, caratteristiche che erano sempre mancate anche a causa dei numerosi giovani prelevati dalla Serie C e buttati nella mischia insieme ai campioni della prima squadra – l’anno scorso Akè – che si fece parare un rigore da Caprile – e Miretti giocarono la gara dell’andata allo Speroni di Busto Arsizio per poi qualche mese più tardi esordire in Serie A; oggi sono inclusi a tutti gli effetti nell’organico di Allegri.

Dopo un avvio a fatica contro Renate e Padova, le zebrine di Massimo Brambilla sono riuscite a inanellare una serie di risultati utili consecutivi: cinque vittorie e un pareggio in esattamente un mese, turno di Coppa Italia compresa, ribaltando così le aspettative e superando di un punto in classifica i tigrotti di Busto Arsizio anche grazie al migliore andamento casalingo del Girone A, anche se in questa “speciale (quanto marginale) classifica” i Bustocchi ben si difendono posizionandosi immediatamente dietro in virtù dei 14 punti conquistati allo Speroni sui 18 complessivi.

«Esiste un fattore campo? Direi di no -chiosa subito il mister dei tigrotti Jorge Vargas -. Noi non facciamo questo tipo di ragionamenti, se guardiamo all’inzio di campionato i dati dicevano il contrario. Per questo dobbiamo provare a fare punti sempre. Magari qui a Busto Arsizio conosciamo meglio il campo, e questa è una caratteristica positiva per noi, però alla fine credo che per ottenere risultati migliori ci sia da migliorare tanto in casa quanto fuori».

«Finora nel primo tempo sono stati troppe volte ingolfati e tesi per giocare la partita. È lì, in quella fase, che abbiamo commesso gli errori che si sono visti in qualche partita – continua l’autoanalisi dell’allenatore cileno, che al contempo guarda anche agli avversari -. La Juventus è una squadra non solo forte e in salute, ma che ha anche tante soluzioni a disposizione. La loro rosa è ampia è abbastanza ampia da poter fare quasi due squadre, sono giovani di livello tecnico altissimo, anche se hanno cambiato parecchio nel loro organico e tanti giocatori sono andati in prima squadra (o in altre categorie superiori, ndr.). Noi dovremo fare una partita intelligente e con molti combattimenti, contro di loro se si è impreparati in difesa è facile farsi male: hanno giocatori alti e forti, in grado sia di fare ripartenze che di trovare il gol con il tiro da fuori. Tutto questo si vede anche nei risultati delle ultime gare».

ARBITRI

Sarà Domenico Castellone della Sezione di Napoli ad arbitrare Pro Patria – Juventus Next Gen. A completare la terna, gli assistenti Pio Carlo Cataneo della Sezione di Foggia e Michele Fracchiolla della Sezione di Bari. Quarto Ufficiale Nicolò Zammarchi della Sezione di Cesena.

CLASSIFICA

Pordenone 26; Renate 24; Novara e FeralpiSalò 23; Lecco e Pro Sesto 21; Vicenza 20, Padova e Juve NG 19; Arzignano, Pergolettese e PRO PATRIA 18; Pro Vercelli e Sangiuliano City 17; AlbinoLeffe 16; Mantova 14; Trento 13; Triestina 11; Piacenza 8 e Virtus Verona 7.

 

di
Pubblicato il 18 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore