Trasferta “salvezza” a Bolzano per la pallamano Cassano Magnago: obiettivo stravincere

Ottavo match del campionato A1 con gli amaranto in trasferta a Bolzano, dove non sono ammessi errori o risultati a metà come un pareggio. Fischio d'inizio alle 15.30

Pallamano Cassano Magnago VS Trieste 5/03/2022 - foto di Alessandro Parisato

La trasferta a Bolzano di domani, sabato 5 novembre, sarà occasione per la pallamano Cassano Magnago di interrompere il periodo di vacche magre che tengono la squadra “a secco” di vittorie da fine settembre e che per ora si è salvata dagli ultimi posti in classifica grazie ai pareggi. Fischio d’inizio alle 15.30, al pala Raiffesen, per la gara Bozen-Cassano.

Il match sulla carta si preannuncia equilibrato, ma bisogna tener conto dei due stati differenti delle formazioni. Bolzano arriva da due sconfitte brucianti e vorrà sicuramente portare a casa il match senza se e senza ma, blindando in un certo senso il posto per le Finals, ma ha anche dei punti di debolezza che Cassano può sfruttare a proprio vantaggio. D’altronde siamo a novembre, domani è l’ottava giornata di campionato e il tempo per le qualificazioni alle Finals di Coppa Italia stringe: da qui in avanti ogni partita è significativa per salire in classifica e bisogna correre.

Bolzano ha 8 punti in classifica e su sette partite giocate ne ha vinte 4 e perse 3; diversa la situazione dei cassanesi, che ne hanno vinte 2, perse 2 e 3 conclusesi in pareggio. Poco distante anche la situazione di percentuale di goal fatti: da una parte Bolzano ha un numero di goal fatti più alta, 225, contro i “soli” 192 di Cassano; dall’altra la difesa altoatesina sembra essere meno incisiva (211 goal subiti), contro i 187 della squadra lombarda. Stando ai numeri, Cassano Magnago dovrà sferrare una difesa arcigna e impenetrabile e diminuire il più possibile gli errori nella seconda fase di gioco.

Da non dimenticare, inoltre, il fattore morale: i lombardi, pur avendo pareggiato contro Fasano settimana scorsa, hanno giocato una partita di alto livello – sbavature a parte – dando prova ai pugliesi di che pasta sono fatti (ed è durissima, ve lo possiamo assicurare). Sabato sarà la prova del 9 per scendere in campo e dimostrare il valore amaranto, cercando di vincere e smuovere un po’ la classifica.  

LE “ALTRE” DEL CASSANO MAGNAGO

Ancora turno di riposo per le ragazze del Cassano Magnago: il campionato A1 femminile è sospeso per l’impegno della nazionale che, domenica 6 novembre, alle 18.30 sul campo de “La casa della pallamano” di Chieti scenderà in campo contro la Bulgaria in ottica delle qualificazioni per i mondiali 2023 proprio in Bulgaria. Nello scorso weekend l’Italia ha vinto contro il Belgio sia all’andata sia al ritorno (36-27 in casa e 32-23 nel secondo match); mercoledì 2 novembre a Varna le azzurre hanno avuto la meglio contro le bulgare, vincendo 26-19.

Domenica 6 novembre sarà il giorno dei ragazzi dell’A2 maschile, alle 17, in casa contro la vicentina Arco m Emmeti: la squadra veneta è terza in classifica con 11 punti, dopo Trieste e Sparer Eppan, mentre gli amaranto sono settimi con 8 punti.

BOZEN VS CASSANO MAGNAGO 

Anche Bozen, come altre squadre del campionato di massima serie, durante l’estate ha fatto acquisti per rinnovare il roster: l’ex amaranto Marco Fantinato e Andrea Basic, rispettivamente terzino destro e pivot provenienti da Brixen; il terzino sinistro Marko Pandzic sottratto al club bosniaco RK Gracanica, l’ala sinistra Tim Topolovec del team Slovan Lubiana e, infine, il cileno ventunenne Francisco Ahumada da Agro Topolcany.

Hanno salutato il club il terzino sinistro Emmanouil Ladakis (andato al Ladakis), David Glicic ceduto all’Albatro, l’ala sinistra Filippo Pasini che giocherà nel Ferrara United e l’ala Martin Sonnerer, che è andato a rafforzare il roster di Brixen. Il centrale Juan Ignacio Cantore è andato a Fasano, mentre ha lasciato il club anche il terzino sinistro Emil Plattner.

Da fine settembre il club bianco-rosso deve fare a meno del nuovo acquisto Fantinato a causa di una lesione a un tendine del braccio sinistro e conseguente intervento chirurgico. 

Bolzano è reduce da un periodo difficile: settimana scorsa è stato sconfitto nel derby altoatesino da Pressano (27-24), dopo un primo tempo che li aveva visti in vantaggio (12-14) mentre a metà mese erano stati umiliati in casa dagli agguerritissimi siculi di Albatro Siracusa (23-29) al pala Gasteiner. Bolzano, settimana scorsa, ha sprecato il vantaggio su Pressano all’inizio del secondo tempo, dopo diverse azioni scialbe e prive di guizzo e creatività – anche quando era in superiorità numerica non è riuscito a inzuccare nessuna rete: il pareggio del 15-15 a poco più di venti minuti dalla fine firmato da Nicola Rossi ha segnato inevitabilmente la partita a favore di Pressano.

Bisognerà tener d’occhio sicuramente Marko Pandzic che, con 57 reti, è secondo nella classifica dei top scorer del campionato, subito dietro a Tomas Valentin Canete del Fondi. Nel frattempo, il cecchino amaranto Federico Mazza (che l’anno scorso è risultato il miglior marcatore del campionato con 171 reti) sta scalando la classifica e per ora è quarto con 49 goal.

L’OTTAVA DI CAMPIONATO

Dopo il match Bozen-Cassano, si prosegue alle 18 con le gare Alperia Merano-Carpi e Fondi-Campus Italia. Alle 18.30 Raimond Sassari accoglierà al pala Santoru Albatro. 

Rimandati a mercoledì 23 novembre i match Fasano-Romagna (alle 19.30) e Rubiera-Conversano (ore 20.30); mercoledì 7 dicembre sarà la volta di Brixen-Pressano, alle 20.

La classifica aggiornata alla settima di campionato: Brixen 14, Raimond Sassari 11, Fasano 11, Alperia Merano 10, Pressano 10, Conversano 9, Bolzano 8, CASSANO MAGNAGO 7,  Albatro 7, Secchia Rubiera 4, Banca Popolare Fondi 3, Romagna 1, Campus Italia 1, Carpi 1

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 04 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore