Turno infrasettimanale per la pallamano Cassano Magnago, in trasferta a Sassari

Anticipo della decima giornata di campionato a domani, mercoledì 16 novembre, con gli amaranto in trasferta a Sassari. Poco tempo per voltare pagina dopo la sconfitta in casa contro Brixen e preparare un altro match complicato

pallamano Cassano Magnago - Raimond Sassari 11/09 ph. Claudio Attori

Il girone di andata del campionato A1 è agli sgoccioli e la pallamano Cassano Magnago è alle prese con le ultime fatiche, che dopo i match con i piani alti della classifica come Fasano e Brixen, domani, mercoledì 16 novembre, se la vedrà al pala Santoru contro Raimond Sassari(Foto di Claudio Atzori)

Fischio d’inizio alle 15 per questo match infrasettimanale a pochissimi giorni dalla bruciante sconfitta in casa contro la capolista Brixen che, dopo una sfida all’ultimo sangue e agguerritissima, ha avuto la meglio sugli amaranto (27-29), sono rimasti a bocca asciutta e fermi a 9 punti. Come se non bastasse, sono stati superati da Bozen, che sabato ha vinto di misura contro Fasano (36-32).

I cassanesi non vincono da fine settembre, quando giocarono in casa contro Carpi, e da quel momento hanno perso contro Pressano (che ha trionfato 25-30), mentre ha pareggiato contro Fasano 26-26. Certo, un pareggio non è una vittoria e chiaramente una sconfitta di misura – di uno e due punti – come quella subita sabato scorso non sono dei risultati netti: questo perché, nonostante un risultato finale che non ripaga gli amaranto del loro autentico valore, i ragazzi di coach Matteo Bellotti hanno la corazza dura, non si arrendono mai e sono in grado di mettere in difficoltà qualsiasi squadra del campionato, anche una infallibile come Brixen, che più volte o si è trovata in parità o era sotto di qualche punto.

Certo è che gli ultimi appuntamenti del girone, fino a dicembre, non sono certo una passeggiata: dopo Brixen e Sassari, sabato 19 novembre affronteranno Alperia Merano. Un trittico di match imprevedibili e sfidanti, ma anche molto impegnativi dove gli amaranto dai pronostici non partono certo avvantaggiati.

RAIMOND SASSARI VS CASSANO MAGNAGO

Dopo le partenze di Raul Bargelli (andato al Besançon), Alessandro Leban (ceduto a Fasano), Allan Pereira (andato a Secchia Rubiera), Paolo Bardi (andato a Belfort) e Cherubin Tabanguet (andato a Strasburgo), questa estate sono entrati in squadra Josip Grbavac centrale-terzino classe 1994 nato in Bosnia. Di passaporto croato, ha iniziato la sua carriera nella compagine bosniaca dell’Izvidac. Con questi colori ha vinto tre titoli nazionali giovanili e due senior, militando in prima squadra fino al 2018. Successivamente si è trasferito in Germania per giocare con il Saarlouis per poi approdare all’Angers, squadra della ro Liglue francese dalla quale arriva.

Nuovo acquisto anche Srdjan Mijatovic, terzino destro della nazionale serba: classe 1998, ha giocato tra le fila del Borac, tra il 2013 e il 2019, ottenendo due volte lo scudetto e la coppa nazionale. Ha poi giocato in Spagna (con la maglia del Puente Genil e del Villa De Aranda, guadagnando la promozione nella Liga Asobal) e l’anno scorso si è allenato in Finlandia, tra le fila del Cocks. “Pescaggio” da Trieste, invece, Nicolò Aldini che giocherà nel ruolo di pivot: classe 2002, prima di indossare i colori di Trieste ha giocato con Casalgrande, ottenendo la promozione in A2.

Infine, è arrivato in Sardegna anche Rodolfo Oliveira, terzino destro proveniente da Angers.

I ragazzi di coach Luigi Passino arrivano da una sconfitta di misura subita da Pressano(23-22), perdendo il secondo posto in classifica e scendendo al terzo: una partita vibrante, incerta, sempre apertissima. E poi ricca di sorpassi da una parte e dall’altra: il +2 con cui i trentini sono andati a riposo è stato annullato e superato dal 18-15 con cui De Oliveira ha portato i sardi avanti al 38’. Altro cambio di direzione e 19-18 dei locali con Andreasson allo scoccare del 49’. Si è andati avanti avanti così: punto a punto, gol su gol. Nuovo pareggio firmato da De Oliveira (21-21), ma la risposta di Pressano è stata pesante grazie ad Andreasson (23-21). Vano il -1 di Nardin. È il sesto risultato favorevole in stagione per l’organico guidato da Alessandro Fusina. 

Gli amaranto dovranno prestare attenzione ai rossoblu Umberto Bronzo (che ha segnato 7 goal) e al nuovo innesto serbo Mijatovic, che ha realizzato 6 reti. Inoltre, Sassari su 9 partite giocate ne ha vinte 6, perse 2 (contro Pressano e Conversano) e pareggiate 1 (contro Secchia Rubiera), con 287 goal fatti e 236 subiti (la media cassanese è di poco inferiore: 250 goal fatti e 245 subiti).

LA DECIMA DI CAMPIONATO

Tutti i match della decima giornata di campionato sono mercoledì 16: dopo la partita pomeridiana tra Cassano e Sassari, alle 19 tutti i riflettori sono puntati sul derby altoatesino Brizen-Bozen e quello pugliese Fasano-Conversano.

Alle 20 si scontreranno Alperia Merano e Pressano, contemporaneamente a Romagna e Campus Italia e Fondi e Albatro. Chiude la giornata il derby romagnolo Secchia Rubiera-Carpi.

La classifica aggiornata alla nona giornata: Brixen 16, Alperia Merano 14, Raimond Sassari 13, Conversano 13, Pressano 12, Fasano 11, Bolzano 10, CASSANO MAGNAGO 9, Teamnetwork Albatro 7, Fondi 7, Secchia Rubiera 4, Campus Italia 3, Romagna 1, Carpi 0

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 15 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore