Uyba, arriva un rinforzo in società: Piero Babbi nuovo direttore sportivo

L'esperto dirigente riminese, 69 anni, vinse tre scudetti a Pesaro e sarà una pedina chiave di Busto Arsizio. "Da questa squadra pretendiamo di più, a me piace vincere"

piero babbi giuseppe pirola uyba volley busto arsizio

La Uyba Volley Busto Arsizio vuole uscire dal momento più complicato degli ultimi 15 anni e per farlo si affida, prima di tutto, a una nuova figura dirigenziale. Il rinforzo in biancorosso infatti non è una nuova giocatrice ma un uomo di grande esperienza che andrà a ricoprire il ruolo di direttore sportivo: Piero Babbi.

Riminese, 69 anni, Babbi è un dirigente di lungo corso nel mondo del volley femminile italiano e ha legato il suo nome soprattutto ai successi della Robursport Pesaro che tra il 2008 e il 2010 centrò tre scudetti consecutivi con lo sponsor Scavolini sulle maglie. Con le marchigiane – era la squadra delle varie Guiggi, Ferretti, Sheila, Garzaro, Costagrande, Füst, Skowronska… – il neo d. s. biancorosso vinse anche una Coppa Italia, quattro Supercoppe nazionali, una Challenge Cup e una Cev Cup disputando anche la Final Four di Champions 2011.

Babbi iniziò la carriera a Viserba (con tre promozioni in cinque anni) e dopo gli anni d’oro di Pesaro ha contribuito a portare in A1 sia Bolzano sia Vallefoglia; oggi è consulente di San Giovanni in Marignano, una delle realtà più in vista della A2 ma da ora in avanti, pur restando legato anche alla Omag, sarà soprattutto una pedina fondamentale per la E-Work Busto, osservata per la prima volta da vicino mercoledì sera nel match con Chieri.

«Sono felicissimo di avere in squadra un dirigente del calibro di Piero Babbi – è la presentazione del presidente Giuseppe Pirola – Non era scontato che un profilo del suo livello accettasse questa sfida perché è indubbio che non siamo in una situazione semplice e che i problemi non si risolveranno dall’oggi al domani, ma il suo ok ci dà grande fiducia per il prosieguo della stagione».

Il diretto interessato aggiunge: «Per me è un grande onore lavorare per una società che ha fatto tanto negli ultimi 15 anni, e un club di cui sono sempre stato amico. Raccolgo una eredità importante, quella di Enzo Barbaro, ma sono qui per mettere a disposizione la mia esperienza e la mia voglia di fare bene. Trovo una società strutturata bene, con un nuovo D.G. professionale ed entusiasta come Mattia Moro. Creeremo una forte sinergia con San Giovanni in Marignano che porterà a una collaborazione stretta tra le due società, anche per il settore giovanile. Ho visto la UYBA giocare mercoledì, credo che sicuramente dobbiamo pretendere di più da questo roster che ha tutte le potenzialità per fare bene: cercheremo insieme di metterlo sulla strada giusta. Fa piacere il contratto lungo che mi dà la possibilità di programmare come si deve il futuro. Non sono un decoubertiano, a me piace vincere».

 

di
Pubblicato il 17 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore