Vargas commenta l’eliminazione in Coppa Italia: “Puniti su una disattenzione. Dai più giovani un bel segnale”

L'allenatore della Pro Patria commenta la sconfitta casalinga contro l'Alessandria: "Dispiace per i giovani, in coppa stavano dimostrando di essere valide alternative. In questo momento subiamo gol troppo facilmente, servono energie fisiche e mentali per il campionato". Citterio: "Episodi sfavorevoli ma la prestazione della squadra è stata organica"

Pro Patria - Alessandria (Coppa Italia)

(Servizio fotografico di Roberta Corradin)

VARGAS 1 «Dispiace, soprattutto per i più giovani che (senza Coppa Italia) non avranno un’alternativa per dimostrare di essere validi per la rosa della Pro Patria. La partita era iniziata bene per noi. Onestamente non so dire adesso se c’era o meno il rigore per l’Alessandria ma per me c’era un cartellino rosso per loro (Rizzo su Vezzoni per due volte, ndr.). Per noi è stato importante recuperare allo scadere, anche se alla fine è bastata una disattenzione su calcio d’angolo per perdere la partita, magari per la stanchezza o per chi ha giocato poco in certe situazioni».

VARGAS 2 «Non posso rimproverare niente ai ragazzi, hanno dato tutto quello che potevano dare, dispiace che abbiano creato parecchio ma senza fare gol. È un periodo un po’ così: appena gli avversari arrivano davanti subiamo gol e non siamo mai fortunati in certi episodi della partita. Analizzeremo la partita di oggi per prepararci mentalmente e fisicamente per domenica contro la Triestina».

VARGAS 3 «Ci vuole serenità e pensare a recuperare energie, ogni settimana stiamo spendendo tanto, in questo momento siamo contati e ne paghiamo le conseguenze alla fine. In questo momento ci vuole pazienza. Spunti positivi di questa sconfitta? I giovani hanno fatto una bella partita. Non è facile arrivare e giocare per 90 o 120 minuti. Sono contento per la loro partita, dispiace non passare il turno perdendo così ma il campionato è molto più importante».

Uno Pro Patria stremata alza bandiera bianca ai supplementari: l’Alessandria si aggiudica il turno

CITTERIO 1 «Abbiamo disputato una buona partita, soprattutto dal punto di vista organico. Sono minuti utili che mettiamo nelle gambe, parlo per me e per chi ha giocato meno minuti in campionato. La partita si è decisa su certi episodi sfortunati che dobbiamo imparare a gestire meglio».

CITTERIO 2 «La nostra prestazione è stata più che buona, è mancata forse un po’ di freddezza sotto porta però possiamo considerare la partita comunque positiva, al di là del risultato che non ci premia. Questo dispiace, perché andare avanti avrebbe significato avere a disposizione un minutaggio maggiore».

CITTERIO 3 «Io ce l’ho messa tutta. I crampi sono arrivati anche perché io non sono abituato a fare 90 minuti. È da un po’ che non li faccio e questo fattore si è fatto sentire. Il mio ruolo? Nasco come attaccante, è quello il mio ruolo, ma giocare anche sull’esterno dà più spazi: tutta esperienza e quindi tutto di guadagnato».

di
Pubblicato il 02 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore