La pallamano Cassano Magnago alla ricerca di conferme contro il fanalino di coda Romagna

Niente lunga pausa natalizia, il girone di ritorno inizia subito: appuntamento casalingo contro Romagna, ultima in classifica. Importante per i lombardi non essere tracotanti e non sottovalutare gli emiliani; fischio d'inizio alle 18.30.

pallamano cassano magnago vs fondi novembre 2022 - ph Enrico Duratorre

Dopo lo stop “forzato” di settimana scorsa a causa dell’esclusione di Secchia Rubiera, la squadra contro cui la pallamano Cassano Magnago avrebbe dovuto disputare l’ultimo match del girone di andata, gli amaranto accoglieranno domani, sabato 10 dicembre, tra le mura amiche del palazzetto Tacca, Romagna, fanalino di coda della classica del campionato A1. (Foto di Enrico Duratorre)

Fischio d’inizio alle 18.30.
Con un solo punto in classifica e senza nessuna vittoria, Romagna ha una media di 289 goal realizzati (è tra i numeri più bassi nel girone di andata, di poco inferiore a Siracusa che ne ha totalizzati 294) e con 382 goal subiti, seconda classificata in negativo dopo il roster federale Campus Italia (hanno subito in tutto 426 reti). Cassano le è superiore in entrambi i campi con 325 goal fatti e 324 subiti: i cassanesi dovranno sicuramente puntare tutto sull’insidiosità del loro attacco sfibrante e sfiancante, ormai un vero e proprio marchio di fabbrica, in grado di mettere in seria difficoltà le squadre più temute del campionato, e cercare di migliorare i ritmi in difesa, che purtroppo dopo un buon primo tempo tende sempre a calare di intensità.

Pertanto, Romagna presenta notevoli debolezze sia in attacco sia in difesa, ma non è certo una avversaria da sottovalutare: se i lombardi domani dovessero peccare di presunzione o di hybris, per dirla alla greca, allora come gli eroi delle tragedie greche avranno preparato il terreno per la catastrofe.

Cassano arriva da un periodo non facilissimo, culminato da un’agognata vittoria contro Fondi a fine novembre, un risultato che non si vedeva da più di un mese; la sfida conclusasi in positivo è valsa a Dorio e compagni la qualificazione per le finals8 di Coppa Italia di febbraio, oltre a

LE “ALTRE” DEL CASSANO

Ultima giornata di andata domani, sabato 10 dicembre, per l’A1 femminile che alle 15 se la vedrà in casa contro Pontinia.

Le ragazze di coach Salvatore Onelli arrivano da una trasferta vittoriosa contro Padova di settimana scorsa (24-30), dopo un primo tempo conclusosi in parità (13-13). Insomma, le amaranto hanno confermato con questo trionfo una scia positiva (le vittorie contro Teramo e Prato) che già a fine novembre, dopo lo scontro contro Mezzocorona (30-21) aveva loro assicurato la qualificazione per le finals8 e alimentato il sogno dei piani alti della classifica.

Salvatore Onelli: «Contro Pontinia sarà sicuramente una gara difficile, vengono da 10 successi consecutivi , sono la squadra meglio organizzata del campionato e possono contare su una coppia di mancine come Gomez e Panayotova che possono risolvere anche da sole una partita. Noi però abbiamo il morale alto e non avendo nulla da perdere penso che possiamo dire la nostra e metterle in difficoltà. Il focus sarà sulla difesa e se riusciremo a contenerle i due punti possono essere anche realtà».

Sono, infatti, quinte con 12 punti, subito dietro a Brixen che ha solo un punto in più di loro (13), praticamente a un passo dai play-off per lo scudetto. Una vittoria domani sarebbe un’occasione imperdibile per occupare quell’agognato quarto posto rientrando di petto, per ora, nei play-off.

CASSANO MAGNAGO VS ROMAGNA

Romagna, dal canto suo, arriva da una partita combattutissima ma persa contro Pressano (32-28) combattuta settimana scorsa sul campo trentino.

I trentini tornavano in campo dopo una settimana di stop e al Palavis hanno totalizzato bottino pieno contro un coriaceo Romagna. Il confronto è terminato 32-28 (primo tempo 17-10) ed è stato l’esito di una contesa sempre comunque gestita dalla compagine allenata da Alessandro Fusina. Il +7 di metà partita è stato difeso a spada tratta dai gialloneri, in vantaggio ancora sul 19-11 al 34’ e sul 27-21 col cronometro che dice 50’ giocati. 

È risultato migliore marcatore del Romagna Mattia Bandini, con 5 reti. I cassanesi dovranno sicuramente tenere d’occhio lui.

La squadra emiliana nel girone di andata non è mai riuscita a vincere un match: è sempre stata sconfitta riuscendo a strappare un solo pareggio, strappato a Campus Italia a metà novembre (31-31). Un risultato abbastanza normale per un roster appena promosso dal campionato A2 e che deve misurarsi con delle squadre veterane dell’A1, ma certamente la Romagna che gli amaranto incontreranno domani non è la stessa di quella affrontata a settembre, perché i giocatori sono cresciuti e hanno disputato gare con tutti, riuscendo ad acclimatarsi nella massima serie. 

Le due squadre, infatti, non si incontrano da inizio settembre, quando Cassano ottenne la vittoria in trasferta dopo un gioco non limpidissimo, ma che alla fine li decretò vincitori (22-32) con uno scarto di dieci punti, un vantaggio mai più replicato nel resto delle partite del girone di andata.

La parola al coach

«Contro Romagna sarà comunque una partita complicata, loro ora sono al penultimo posto in classifica, dopo la riammissione del Rubiera con penalizzazione, e hanno fatto 2 pareggi proprio con Rubiera e con il Campus» commenta il coach Matteo Bellotti. «Verranno qua per cercare di fare punti per provare a scalare la classifica. Noi dal nostro punto di vista abbiamo lavorato per preparare la partita, abbiamo approfittato il weekend di pausa per lavorare un po’ su di noi e sarà una partita come le altre che dovremo affrontare con il giusto atteggiamento ovviamente senza sottovalutare l’avversario; questo è il nostro rischio più grosso, come detto altre volte noi siamo una squadra che può vincere contro tutti ma giocando male e non avendo un giusto approccio a gare come questa possiamo anche perdere contro chiunque. Sarà quindi fondamentale giocare al massimo con l’atteggiamento giusto, con l’energia giusta da parte di tutti e facendo un’ottima prestazione e a quel punto sono sicuro che i due punti possono essere nostri».

LA PRIMA DI RITORNO

La prima giornata del girone di ritorno del campionato di massima serie di pallamano ha inizio con il match Teamnetwork Albatro-Campus Italia delle 16.30. Si prosegue alle 17 con Brixen che accoglierà Fondi, mentre alle 18 Fasano se la vedrà con Carpi. Doppia sfida alle 18.30, in contemporanea con la gara del Cassano: la sfida di Raimond Sassari e Alperia Merano da una parte, dall’altra il big match Pressano-Conversano per contendersi il posto per i play-off.

La classifica aggiornata alla tredicesima di campionato: Brixen 21 p, Conversano 19, Fasano 17, Alperia Merano 16, Pressano 16, Raimond Sassari 14, Bolzano 14, CASSANO MAGNAGO 11, Fondi 10, Albatro 9, Campus Italia 3, Carpi 3, Romagna 1, Secchia Rubiera 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 09 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore