Gli amaranto in trasferta a Carpi alla ricerca del triplete

Appuntamento a sabato 21 gennaio a Carpi. Fischio d'inizio alle 18. Coach Bellotti: "Un passo alla volta possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni". L'A1 femminile se la vedrà contro Ariosto Ferrara

pallamano Cassano Magnago vs Pressano - ottobre 2022

Dopo le vittorie casalinghe contro Secchia RubieraCampus Italia, domani – sabato 21 gennaio – gli amaranto saranno in trasferta a Carpi alla ricerca della terza vittoria consecutiva, in modo da continuare a scalare la classifica e a trovare conferme prima dello stop Final8 di Coppa Italia, il primo weekend di febbraio.

Fischio d’inizio alle 18, al PalaVallauri.

I lombardi settimana scorsa hanno conquistato 2 punti, arrivando a 17 in classifica, blindato la Coppa Italia di inizio febbraio: è il risultato che, sommato alle ultime quattro gare, li conferma come una delle squadre più in forma delle serie A Gold con 4 vittorie e una sconfitta (contro Conversano), secondi solo a Brixen e Bozen he hanno fatto rispettivamente 10 e 9 punti in 5 giornate di campionato.

Se Cassano arriva al match contro Carpi fortificata da due vittorie consecutive in casa, non è lo stesso per la squadra emiliana la quale, sabato scorso, ha visto sfumare davanti ai propri occhi il colpaccio contro Pressano. 

Infatti, in svantaggio 31-30 a 7’’ dal termine, i trentini prima hanno pareggiato con Pascal D’Antino su penalty (31-31) e poi, approfittando dell’errore degli emiliani nel tentativo di colpire in velocità, ancora con D’Antino (dai sei metri al 59’58’’) hanno conquistato un successo che appariva insperato. 

Al Palavis si chiude sul 32-31 (p.t. 15-13), con Pressano che dunque riprende per i capelli una partita che aveva, sì, condotto per larghi tratti (8-7, 15-13, 24-19 e 29-27) ma sfuggito nel finale con il sorpasso carpigiano firmato Ceccarini (30-29). Nel primo tempo i blu-arancio hanno lottato strenuamente punto a punto contro i trentini, che sono stati tallonati dai carpigani per tutta la durata della seconda mezz’ora di match.

Il 31-30 di Kreshnik Kasa ha posto gli ospiti nelle condizioni ideali per strappare almeno un punto, ma, quando tutto poteva apparire scritto, è successo l’inimmaginabile. 

Inoltre, Carpi dal canto suo ha vinto solamente una delle ultime cinque gare disputate (contro Albatro a dicembre, match concluso 32-28) e, in una di queste, ha pareggiato contro Campus Italia (29-29). Nelle altre sfide ha perso rovinosamente contro i roster pugliesi Fasano (42-34), e Conversano (39-22). Pertanto, Carpi non vince da più di un mese ed è inchiodato al quartultimo posto in classifica, in piena zona play-out, e vorrà sfruttare il fattore campo per rendere la vita difficile agli amaranto.

Oltretutto gli emiliani sulla carta non si presentano benissimo – ha una media di 425 realizzati e 516 subiti – e la matematica strizza l’occhio ai cassanesi con 442 goal segnati e 415 subiti.

LE “ALTRE” DEL CASSANO 

Match casalingo sabato 21 gennaio per le ragazze di coach Salvatore Onelli, che alle 18.30 se la vedranno con Ariosto Ferrara.

Le cassanesi questa volta avranno dalla loro il fattore campo per cercare di riprendersi dalla sconfitta dismisura subita settimana scorsa da Salerno (31-28).

«Contro Ferrara sarà una gara fondamentale per il nostro cammino», ha commentato coach Onelli, «vince vorrebbe dire allungare e distanziare le inseguitrici di altri due punti e restare aggrappati alla speranza di un quarto posto play off. Siamo in un buono stato di forma, la gara di Salerno ci ha consegnato tanta consapevolezza di ciò che siamo e ciò che possiamo fare. Ferrara ha appena aggiunto nel roster una fortissima giocatrice turca che esordirà probabilmente contro di noi. Non sarà una gara facile, dunque massima attenzione e voglia di portare a casa una vittoria».

CARPI VS CASSANO MAGNAGO

Nessuna delle due squadre ha avuto nuovi innesti durante il break natalizio; Cassani Magnago ha svuotato l’infermeria con il rientro del fondamentalissimo centrale Alberto Lazzari, fermo da inizio stagione a causa di un infortunio al ginocchio e che è rientrato in campo a gennaio, nel match di recupero contro Rubiera; ancora in attesa di rientrare, invece, è Alessio Moretti, anch’egli fermo da inizio stagione ma sulla via del recupero.

I due roster non si incontrando fine settembre, quando Cassano vinse di misura contro i carpigani (30-28), regalando un match al cardiopalma. Dopo la prima mezz’ora piuttosto equilibrata, .ella seconda mezz’ora di gioco i lombardi hanno messo il turbo portandosi sul +5 nei primi sei minuti del gioco, lasciando gli ospiti a bocca asciutta.

COACH BELLOTTI: “SIAMO TORNATI A PIENO REGIME”

«Sabato sarà una partita difficile su un campo complicato», ha commentato coach Matteo Bellotti alla vigilia del match. «Carpi è una squadra che sta attraversando un ottimo periodo di forma, venendo da una sconfitta di misura a Pressano e una vittoria casalinga contro Siracusa. Noi stiamo preparando bene la partita, i ragazzi sono concentrati e penso che siamo tornati a pieno regime, anche di energie, dopo la pausa natalizia».

Obiettivo? «Il nostro obiettivo è cercare di staccarci dalla zona play-out e avvisarci pian piano alle zone alte della classifica. Penso che un passo alla volta, lavorando partita dopo partita, possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni. E sabato è già una partita da cui portare a casa i due punti».

LA QUARTA GIORNATA DI RITORNO

La quarta giornata di ritorno inizia alle 16.30 sarà la volta di Teamnetwork Albatro-Pressano. Alle 17.30 Campus Italia accoglierà a Chieti Bozen. Triplo appuntamento alle 18: il big match Conversano-Brixen, la sfida Secchia Rubiera-Alperia Merano

Si chiude domenica 22 gennaio alle 16 con il match Romagna-Raimond Sassari.

La classifica aggiornata alla terza giornata di ritorno: Brixen 31, Alperia Merano 24, Conversano 23, Fasano 23, Pressano 21, Bolzano 20, Raimond Sassari 19, CASSANO MAGNAGO 17, Albatro 13, Fondi 10, Carpi 5, Campus Italia 5, Secchia Rubiera 4, Romagna 2

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 20 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore