Otto candidati da tutta la provincia. Il Terzo Polo si presenta a Varese

Generico 09 Jan 2023

La presentazione della lista del Terzo Polo è stata aperta da Maria Chiara Gadda, deputata di Italia viva, che ha messo in evidenza le ragioni della scelta nello schieramento con Letizia Moratti “al centro rispetto a due diversi populismi”.

Al suo fianco tutti gli otto candidati che arrivano da esperienze e territori diversi. Una lista eterogenea e che rappresenta diversi mondi.

“Sono onorato di essere capolista – ha affermato Giuseppe Licata, sindaco di Lozza – Mi candido per portare in regione le esigenze dei cittadini. Penso al lavoro dei giovani, alle questioni ambientali, al tema di Pedemontana”.

La più giovane della lista è Anna Agosti, 26 anni assessore a Galliate Lombardo. “Sono convinta che la Lombardia abbia un potenziale enorme e deve crescere con valori inclusivi e con al centro la formazione. Vanno rimossi gli ostacoli che bloccano i giovani. Il mio motto è Liberi di crescere”.

Giacomo Cattaneo, imprenditore. “Sono nato e cresciuto a Gallarate. La cosa che mi interessa discutere di più sono i trasporti e l’ospedale unico.  La nostra città è cresciuta soprattutto grazie alla posizione strategica. Nel nostro territorio la destra è stata sempre forte, ma il nostro partito ha una bella consistenza e saremo presenti anche grazie alla sede che abbiamo. Puntiamo sui giovani”.

I trasporti con la sanità e la formazione sono un elemento centrale per le attività della regione.

Marika Merani ha collaborato con la Gadda ed è una insegnante. “Sono laureata in psicologia seguendo le persone più fragili. Queste saranno le tematiche di cui mi occuperò insieme alle pari opportunità di genere. Ci metterò il cervello e il cuore”.

Un veterano della politica a livello locale e regionale è Gigi Farìoli. “Non sono nuovo ma sono qui con la stessa passione della prima volta e con l’energia dell’esperienza. Questo progetto politico di cui ho l’onore di far parte è una speranza per il Paese e per la Lombardia. Sono stato sindaco di Busto e consigliere regionale per dieci anni. La nostra deve essere regione d’Europa e in linea con la nostra storia. Innamoramento e amore diceva Alberoni. Noi siamo legati ai valori veri con l’uomo al centro con tradizione popolare e riformista”.

Esperienze politiche diverse la con al centro un progetto politico.

Annalisa Reinoldi è stata vice sindaco a Saronno. “La prima caratteristica per la mia candidatura è la passione. Poi la certezza di aver scelto la squadra giusta perchè il Terzo Polo è l’unica realtà capace di dare le risposte agli italiani”.

Stefano Sist arriva da Maccagno è imprenditore del turismo. “Il lavoro è un elemento centrale perché non ci sono professionalità e quindi la formazione professionale è  fondamentale. Il territorio del Nord della provincia ne ha grande bisogno anche è il tema della mobilità. Per arrivare qui stamattina in treno sarei dovuto partire ieri sera. Manca una visione di insieme. L’ultima cosa su cui mi impegnerò è l’energia”.

Nicoletta San Martino è l’ottava candidata. Assessore del comune di Varese e si occupa di ambiente ed economia circolare. “Ogni nostra scelta è politica. Nel tempo questo è scomparsa. L’incontro con Italia viva ha risvegliato in me la passione per una politica vera che incida sul bene comune. Per me che arrivo dal terzo settore è venuto facile. In regione Lombardia mancano visione e progettualità. Dobbiamo saper rispondere ai bisogni delle persone e questi non sono di serie A o di serie B, vanno ascoltati”.

La presentazione è stata chiusa dalla senatrice Giusy Versace. “In provincia di Varese c’è un clima di entusiasmo ed energia che contagia tutti. La scelta di fare politica nasce dalla voglia di cambiamento per migliorare la vita delle persone. Guardare ai giovani significa abbattere steccati”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore