Riverso torna a Sanremo con le sue caricature: Baglioni, Bisio e Raffaele ristoratori

Il vignettista bustocco ha realizzato (insieme a Claudio Porchia) alcune cartoline per Sanremonews e Cna Imperia che raccontano i protagonisti del festival della musica italiana

caricature tiziano riverso sanremo 2019

Anche quest’anno il cartoonist Tiziano Riverso sarà presente a Sanremo durante la settimana del Festival portando la sua carica umoristica e le sue caricature divertenti. A partire da lunedì la città del festival sarà invasa dalle cartoline ideate da Sanremonews in collaborazione con CNA Imperia, con le caricature dei tre protagonisti del palco dell’Ariston declinati in chiave enogastronomica.

Claudio Baglioni chef, Bisio sommelier e Virginia Raffaele maître di sala, sono le cartoline realizzate da Tiziano insieme a Claudio Porchia, con il quale ha costruito un tandem satirico e creativo, che alimenta il dibattito culturale, sociale e di costume dalle pagine del quotidiano online Sanremonews.

“Il futuro del nostro paese è rappresentato dall’enogastronomia, e immaginare i protagonisti del Festival impegnati nella ristorazione ci è sembrata una scelta quasi naturale – spiegano gli autori – cartoline per lettori gourmet e fortemente sconsigliate a quelli privi di senso dell’umorismo e amanti della cucina veloce”

Tiziano sarà presente anche mercoledì sera alla cena di gala promossa da Sanremonews presso il Glam Restaurant di Sanremo e sabato 9 alle ore 11.00 parteciperà alla presentazione del libro Sanremo Story, la storia degli anni in bianco e nero del Festival al Casinò di Sanremo con Bruno Gambarotta. Tiziano Riverso, ha collaborato a questa nuova pubblicazione realizzando alcuni disegni inerenti momenti ed episodi della storia festivaliera non documentati da fotografie, come ad esempio il cuore matto di Little Tony, la Caramellaia di Novi Ligure, l’imbarazzo di Baudo con Armstrong, le litigate di Modugno con Villa e tanti altri cantanti famosi.

Fra le tante mostre realizzate da Riverso al Festival vogliamo ricordare quella dedicata alla storia del festival nel 2010 con Pepi Morgia; “Ditelo con un fiore”, dove i personaggi del Festival venivano associati a un fiore della Riviera, il “decalogo di Pippo Baudo”, e “C’era un ragazzo, che …” la mostra a fumetti dedicata a Gianni Morandi e che ha registrato un successo di rilievo nazionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore