La Mens Sana non si presenta, i Knights vincono a tavolino

Legnano si mette in tasca la vittoria ma non esulta: «Ci sentiamo danneggiati»

knights mens sana siena annullata

La Mens Sana Siena sta attraversando una grave crisi societaria. Crisi che ha portato la triste decisione di non presentarsi oggi, domenica 10 marzo, a febbraio al PalaBorsani di Castellanza per affrontare i Knights.

L’Axpo si metterà in tasca la vittoria con un 20-0 a tavolino, ma questo non è l’unica prospettiva da inquadrare.

Tramite le parole del general manager legnanese Maurizio Basilico, la dirigenza dei Knights esprime le proprie perplessità sul caso: «L’annullamento della partita di oggi contro Siena per la rinuncia della squadra toscana, è un fatto gravissimo in un campionato di vertice come quello di A2. Ci sentiamo danneggiati ai massimi livelli perché solo a 10 ore dalla partita abbiamo avuto la conferma dell’annullamento, che si poteva facilmente prevedere e gestire già da tempo, da chi è preposto alla gestione del campionato. Purtroppo è prevalsa la linea attendista e si è lasciato che si arrivasse ad una situazione che getta discredito su un movimento, che di tutto ha bisogno, tranne che di queste situazioni».

Il dirigente dei Knights rincara la dose: «Chi ha pagato l’abbonamento? Chi aveva comprato il biglietto? Gli sponsor che pagano per avere un’esposizione durante tutta la stagione? I costi per l’organizzazione della partita (palazzetto, addetti, croce rossa, allestimento, ecc.) chi li rimborserà? A tutte queste persone chi dara’ una risposta e una spiegazione?  Un danno per noi e anche per le nostre attività al di fuori del campo di gioco; infatti oggi avremmo avuto ospiti per l’evento circa 100 invitati di 20 nuove aziende potenziali sponsor, oltre che alle società invitate con i settori giovanili per la partita».

«Sicuramente – conclude Basilico – la tempistica del comunicato ufficiale dell’annullamento della partita ha molto danneggiato noi e tutto il nostro movimento. Ci auguriamo che ora si trovino soluzioni e idee al passo con un campionato professionistico che porta con se interessi di tantissime persone e un giro d’affari rilevante».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore