Varese News

Una settimana di incontri importanti ai licei di Gallarate

Si parte mercoledì con la visita dell'arcivescovo Mario Delpini, si prosegue poi con giornalisti e magistrati

Monsignor Delpini al Sacro Monte

“Fedele all’impegno, assunto ormai da anni, di offrire ai propri Studenti occasioni di confronto con personalità di rilievo nel panorama culturale e sociale”, il liceo scientifico Leonardo da Vinci e il liceo classico Giovanni Pascoli, con il liceo delle Scienze umane, proporranno in pochi giorni tre incontri con ospiti qualificati.

S’inizia mercoledì 27 marzo 2019, con l’incontro con monsignor Mario Delpini, Arcivescovo in Milano.

Si proseguirà poi venerdì 29 marzo (ore 9.00 – 12.00) con il dialogo degli studenti con Fabrizio Gatti, giornalista dell’Espresso e scrittore. Mentre sabato 30 marzo (dalle 11 alle 13)  ci sarà l’incontro con  Catello Maresca, magistrato della DDA di Napoli, e con Sabrina Di Taranto, Sostituto Procuratore della Procura dei Minori di Milano.

“Tutti gli ospiti aiuteranno gli studenti nello scoprire, guardando dentro e al di là delle tenebre che il mondo contemporaneo sembra preferire alla luce, percorsi di speranza, sentieri di ricostruzione dell’umano : Mons. Delpini risponderà alle domande che i ragazzi gli rivolgeranno a partire dalle tematiche a loro più vicine; Gatti Fabrizio si confronterà con gli Studenti che, in collaborazione con Auser ed Exodus, hanno lavorato attorno alla problematica delle migrazioni : al centro del confronto, ci sarà il libro del Giornalista : Bilal. Vivere e morire da clandestino; è il racconto delle esperienze che Gatti ha vissuto, fingendosi clandestino, nel deserto africano, in Libia, a Lampedusa, in Puglia Dott.Maresca Catello parlerà della sua esperienza di PM a Napoli e delle indagini svolte, con particolare riferimento alla cattura di Zagaria Michele : a lui e alla Dott.ssa Di Taranto – la presenza dei quali è stata resa possibile da Volarte Italia,nella persona del suo Presidente, dott.Airaghi Adelio – i ragazzi chiederanno che cosa significa essere cittadini liberi”.

“I tre incontri faranno sentire come vive e presenti le parole di un grande Cittadino italiano, Giorgio La Pira, cui si deve la ripresa del motto paolino Spes contra spem : Esistono sogni che non possono essere sepolti dalle vicende della storia, perché essi superano le dolorose e contrastanti concessioni del tempo e i calcoli opportunistici di chi spesso quella storia la gestisce e la scrive. Esistono persone che incarnano in se stesse la visione di una realtà sperata, voluta, costruita, che continua a passare di mano in mano tra le generazioni e che non smette di trasmettere suggestione e fascino, perché richiama gli elementi essenziali della convivenza umana”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore