In due ai blocchi di partenza della campagna elettorale. “Solbiate Viva” non ci sarà

A poco meno di due mesi dalle elezioni comunali del 26 maggio la campagna elettorale si va definendo. Correranno Battiston e Mazzetti, al lavoro anche la Lega e la sinistra

solbiate arno

A poco meno di due mesi dalle elezioni comunali del 26 maggio la campagna elettorale si va definendo ai blocchi di partenza: due sono i candidati certi e altre due i gruppi che probabilmente stanno lavorando attorno un progetto politico.

Ma a far notizia, per ora, sono anche gli assenti: il gruppo di Solbiate Viva, fino ad oggi presente in Consiglio comunale e guidato alle scorse elezioni dall’architetto Armando De Falco, non si presenterà.

Dopo numerosi incontri, riflessioni e tentativi andati a vuoto il gruppo ha dovuto gettare la spugna e il loro simbolo non sarà sulla prossima scheda elettorale. Questa è per ora l’unica certezza, resta da capire se singoli componenti decideranno di impegnarsi in altre liste o progetti.

L’altra certezza, come tutti hanno sempre dato per scontato, è la continuità dell’impegno della lista di maggioranza “Insieme per Solbiate” e la ricandidatura del sindaco uscente Oreste Battiston. Anche in questo caso si annunciano comunque profondi cambiamenti nella squadra con l’arrivo di alcuni volti nuovi e candidati giovani.

L’altra candidatura, che potrebbe sciogliere l’ultima riserva a breve, è quella di Elena Mazzetti, già consigliera comunale e candidata alle scorse elezioni con il gruppo degli Indipendenti Solbiatesi. Un suo nuovo progetto di lista elettorale sembra essere pronto e prossimo alla presentazione ufficiale.

Questo è il quadro delle informazioni che possiamo dare per certe ma in paese ci sono altri due gruppi che stanno lavorando ad un progetto politico. C’è ad esempio la Lega, che sebbene oggi non abbia più il suo storico gruppo di militanti starebbe ancora ragionando in vista delle elezioni (di recente sono scesi in piazza con un gazebo dove però hanno portato temi più di carattere nazionale).

Infine, anche la sinistra è al lavoro. In questi giorni lo storico gruppo di attivisti sta tirando le fila per capire se ci sono le forze per una lista di stampo progressista da presentare come alternativa all’offerta politica in campo: «non abbiamo ancora chiuso un progetto – racconta Antonio Riccardi – ma la volontà è quella di esserci e costituire un’alternativa di sinistra per Solbiate Arno».

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 01 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore