Varese News

I giovani di Gorla Minore chiedono più ecologia e spazi aggregativi

Nell’ultimo numero dell’ Informatore comunale sono stati pubblicati i risultati di un questionario sottoposto ad una trentina tra bambini e ragazzi

villa durini

Negli ultimi tempi si è fatto un gran parlare della mobilitazione dei giovani per l’ambiente, con l’interesse per la causa di Greta Thunberg e l’impegno per il clima e lo sviluppo sostenibile. Che le nuove generazioni abbiano sviluppato una sensibilità notevole per il mondo intorno a loro, si evince anche in realtà piccole come Gorla Minore.

Negli ultimi giorni, infatti, è stato distribuito nelle case dei gorlesi il periodico ‘Informatore comunale’: fra gli articoli proposti in questo numero i risultati di un questionario sul vivere a Gorla, sottoposto ad una trentina di ragazzi (dalla scuola primaria alle superiori) che frequentano la biblioteca e le società sportive.

Le risposte su ciò che andrebbe migliorato vertono proprio sull’ambiente e l’ecologia: l’inquinamento del fiume Olona, il limitato impiego di biciclette negli spostamenti, una cura carente della valle e lo sporco causato dalla noncuranza delle persone, con rifiuti, mozziconi e deiezioni canine, sono le critiche più aspre mosse al paese e ai loro concittadini.

La necessità di vivere il più possibile all’aria aperta si evince dalla segnalazione di quali sono i luoghi preferiti dai giovani: Parco Durini, la pista ciclabile della valle Olona e la piscina i più graditi, insieme alle pizzerie locali (perché, si sa, dopo un bel giro in bicicletta al parco viene fame, ndr).

Questi luoghi, insieme al Parco Nord, l’oratorio e la biblioteca, risultano essere anche i più frequentati, nonostante gli intervistati abbiano messo in luce la necessità che su di essi converga una maggiore attenzione e più cura organizzativa. Il parco Durini emerge ad esempio come meta preferita dai giovani gorlesi, che lo indicano come sicuro, pulito e in grado di favorire l’aggregazione, ma, secondo quanto segnalato, andrebbe dotato di giochi adatti ai ragazzi più grandi, ad esempio delle strutture per arrampicarsi.

La biblioteca è apprezzata e ritenuta importante, ma dovrebbe avere più spazi per lo studio individuale e collettivo e organizzare gruppi di lettura per i più giovani. Più accessibilità ai servizi dell’oratorio un’altra delle richieste dei ragazzi. Infine, fra i sogni per il futuro, anche la creazione di piste ciclabili all’interno del paese, così da diminuire il traffico soprattutto di via Roma.

Il parco e la Valle devono diventare luoghi di aggregazione con più attività all’aria aperta, proponendo per esempio film recenti, concerti e feste – sintetizza nell’articolo il caporedattore dal periodico comunale Flavio Merlo, che ha presentato il sondaggio – Stesso discorso per l’area del ‘Torakiki’, giudicata come ormai in stato di abbandono, ma dalle grandi potenzialità. Inoltre, pensando al futuro, si auspica maggiore severità per chi abbandona in giro rifiuti, cartacce e altro”.

Non solo ambiente, però, nelle risposte al questionario, perché la Gorla Minore descritta dai ragazzi ha tanti altri pregi: la quantità di bar e strutture/società sportive, le case colorate, le ridotte dimensioni del paese e il poco traffico, il campo sportivo, il Consiglio comunale dei ragazzi.
Fra i difetti: l’abbandono dei cantieri e il problema dello spaccio di droga nei boschi. Interessante, infine, la segnalazione della scuola media cittadina sia fra i pregi, che fra i difetti, a dimostrazione di come la struttura di via Diaz divida le opinioni.

I gorlesi più giovani si sono espressi, dunque: con uno sguardo attento e a tratti severo hanno delineato i contorni di quella che è la loro Gorla e, soprattutto, di come vorrebbero che fosse.

Chissà se i due candidati sindaci, Fabiana Ermoni e Vittorio Landoni, nel presentare i programmi in vista delle elezioni di maggio, terranno conto degli input offerti da questi giovani cittadini. Viste le interessanti riflessioni offerte dai ragazzi, non resta che augurarselo.

di
Pubblicato il 04 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore