Varese News

Immigrazione, stretta a Malpensa

Fine settimana intenso per la Polizia di Frontiera di Malpensa

Generico 2018

Fine settimana intenso per la Polizia di Frontiera di Malpensa.

Sono 27 gli stranieri in posizione irregolare fermati in aeroporto. Di questi 13 sono stati arrestati in quanto rintracciati in possesso di documenti falsi utilizzati nel tentativo di raggiungere illegalmente il Regno Unito o l’Irlanda, 5 intercettati nel tentativo di entrare sul territorio italiano con falsi documenti e respinti verso il luogo di provenienza, mentre altri 9 stranieri hanno manifestato la volontà di presentare istanza di protezione nel nostro paese.

Tra gli arrestati, ben 10 sono i cittadini albanesi che hanno tentato, durante il week end appena trascorso, di raggiungere clandestinamente il Regno Unito, presumibilmente spaventati dalla possibilità che la Brexit possa cambiare le regole del gioco per i possessori di documenti comunitari. L’utilizzo di documenti europei falsificati è infatti l’elemento costante di tutti i tentativi sin qui monitorati.

Durante i controlli sono stati, inoltre, intercettati due cittadini di origini cinesi sorpresi mentre tentavano di partire per l’Irlanda con passaporti autentici di Taiwan e di Hong Kong, risultati però appartenere a persone diverse da coloro che li hanno esibiti. I documenti esibiti erano stati scelti accuratamente poiché raffiguravano persone fortemente somiglianti ai due cittadini cinesi. Grazie a questa particolare somiglianza i due stranieri erano riusciti a beffare le autorità di frontiera della Repubblica Ceca, paese da cui hanno fatto ingresso per poi raggiungere l’Italia, come dimostrato dal timbro di frontiera apposto sui passaporti dalle autorità ceche.

Nel corso dei controlli sono stati sequestrati 21 documenti falsificati tra passaporti, carte di identità, visti e permessi di soggiorno utilizzati nel tentativo di fare ingresso irregolarmente o raggiungere altri paesi.

Sempre nel fine settimana sono state respinti alla frontiera ed imbarcati sui voli di provenienza altri 34 cittadini stranieri, perché privi dei requisiti o della documentazione idonea per l’ingresso nell’area Schengen. Durante i serrati controlli di frontiera sono state rintracciate e arrestate 5 persone ricercate perché colpite da ordinanza di custodia cautelare in carcere ed ordine di carcerazione. In particolare sono stati tratti in arresto due cittadini nigeriani, uno proveniente da Lagos colpito da un ordine di carcerazione per violazione delle norme sugli stranieri, e l’altro rintracciato tra i passeggeri di un volo proveniente da Istanbul destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Torino per sfruttamento della prostituzione. Provenivano invece da Londra e da San Paolo tre cittadini italiani colpiti da ordinanze di custodia cautelare in carcere per bancarotta fraudolenta e falso materiale ed ideologico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore