Varese News

24 anni fa ci lasciava Mia Martini

Il 12 maggio 1995 a Cardano al Campo spariva una delle più importanti voci della canzone italiana

Avarie

“Io sono Mia” solo pochi mesi fa raccontava in una fiction televisiva la storia di una donna dalla voce incredibile che non c’è più.

È Mia Martini, pseudonimo di Domenica Bertè, detta Mimì che 24 anni fa moriva in provincia di Varese a Cardano al Campo a soli 47 anni.

Era nata a Bagnara Calabra il 20 settembre 1947 ed era la sorella maggiore di Loredana Bertè, è “considerata da molti esperti la voce femminile più bella ed espressiva della musica leggera italiana di sempre, dotata di un vocale capace di passare da note passionali a più dolorose con grande facilità e caratterizzata dal suo essere sofisticata e con una forte intensità interpretativa”, scrive wikipedia da dove è stata tratta anche una parte della foto.

Una voce capace di arrivare al cuore, di entrare in profondità fra testi profondi e che interrogavano su come i sentimenti cambiano gli uomini.

Il suo album di debutto, Oltre la collina e il singolo Padre davvero sono giudicati tra i migliori lavori italiani mai realizzati.

Successi come Piccolo uomo, Donna sola, Minuetto, Il guerriero, Inno, Donna con te, Che vuoi che sia se t’ho aspettato tanto, Per amarti e La costruzione di un amore la consacrano tra le protagoniste della musica italiana negli anni settanta, decennio nel quale raggiunge una grandissima popolarità sia nazionale che internazionale.

Poi qualcosa si ruppe e il vuoto si creò attorno a questa donna che pagò in maniera pesante l’isolamento artistico, fino al ritorno sulle scene a Sanremo, nel 1989 con Almeno tu nell’universo, inno alla musica e monito ai rischi della vita nascosti nella testa della gente che “prima ti odia e poi ti ama”.

MIA MARTINI SU WIKIPEDIA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore