L’autrice di “La Ragazza con la Leica” da Boragno

La vincitrice del Premio Strega 2018 Helena Janeczek sarà protagonista di uno degli ultimi appuntamenti della stagione nella sala di via Milano. Ecco gli altri appuntamenti

Generico 2018

La stagione degli eventi culturali organizzati da Bustolibri.com nei suoi spazi di via Milano 4 a Busto Arsizio termina con un’ultima settimana ricca di novità. Prima di darvi appuntamento a settembre la Galleria Boragno vi aspetta con un’ultima serie di incontri per tutti i gusti.

Martedì 25 giugno alle 21 la Galleria Boragno ospiterà la conferenza “L’universo nell’uomo: Alchimia e Spagyria”, organizzata da Il Giardino di Athena. Il relatore Carlo Conti, ricercatore e operatore Spagyrico, naturopata e dottore in Scienze e Tecniche Psicologiche, parlerà dei segreti di un’antica disciplina di origini egizie arrivata fino a noi con la moderna Energetica Mediterranea, partendo dalle origini della teoria dell’Olismo per arrivare alle sue applicazioni per il benessere della persona. L’ingresso all’incontro è gratuito.

Giovedì 27 giugno alle 21 Bustolibri avrà l’onore di accogliere un’ospite d’eccezione: Helena Janeczek, vincitrice del Premio Strega 2018 con il suo romanzo “La ragazza con la Leica”. La scrittrice di origini tedesche presenterà nel cortile Boragno, con la collaborazione di Soluzione Relax, la nuova edizione del suo celebre romanzo “Cibo”, edito da Guanda e uscito per la prima volta nel 2002. Il libro racconta la storia di una donna che prova per l’ennesima volta a perdere peso, ma il cibo è soprattutto uno strumento di racconto, un filo rosso attraverso cui la protagonista rievoca gli eventi della sua vita. La presentazione sarà curata da Patrizia Corbo.
Prima dell’incontro, dalle 20 circa, sarà disponibile presso l’Osteria La Rava e La Fava un’apericena dal costo di 20 euro a persona. Per prenotazioni è possibile contattare i numeri 0331-320340 o 366-1503135.

Sabato 29 giugno dalle 10 alle 12 la Galleria Boragno ospiterà il workshop “Riaccenditi!” con Elisa Renaldin, tratto dall’omonimo libro pubblicato da ANIMA Edizioni. Come spiega l’autrice, il workshop “ti spronerà a uscire dai tuoi schemi per aprirti a una visione più ampia e profonda di te stesso e di ciò che la vita ha da offrirti. Ti porrà di fronte a nuovi interrogativi e ti aprirà la strada per trovare le risposte che cerchi”. Insomma, un modo per “soffiare sul fuoco” e riaccendere quella fiamma interna che troppo spesso lasciamo spenta.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 24 Giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore