“Climate change: parliamone”, una serata organizzata dagli “Amici della biblioteca”

Con il climate change sempre più centrale negli scontri e dibattiti politici, internazionali e non, l'associazione "Amici della biblioteca" propone una serata in coppia con l'istituto tecnico agricolo di Somma Lombardo

Clima

Climate change, ambiente, natura, progresso e crescita economica, inquinamento: sono alcuni degli argomenti di cui si sente sempre più spesso parlare dai media e nei summit europei ed internazionali.

Sono, però, anche causa di scontri e dibattiti tra fazioni politiche, con un riflesso anche nelle realtà locali. Ma come parlare alla cittadinanza di tematiche così urgenti e delicate, senza cadere nel disfattismo o nell’odio, pensando al bene della persona e della collettività? Questo il punto di partenza dell’associazione di SamarateAmici della biblioteca“, ormai sicura della necessità di iniziare dalla propria realtà locale guardando a cosa si possa fare per intraprendere buone pratiche volte alla conservazione della natura, «necessarie per la nostra salute e sopravvivenza, insegnandole alle nuove generazioni che, domani, dovranno prendersene cura».

Proprio per questo l’associazione ha organizzato una serata a tema “Tutti insieme…nel bosco” aperta a tutta la cittadinanza: giovedì 10 ottobre 2019, alle ore 20.30, nella biblioteca comunale di via Borsi, gli Amici della biblioteca insieme all’istituto tecnico agrario “Andrea Ponti” di Somma Lombardo avvieranno una serata di discussione aperta di queste tematiche. Nel corso dell’evento, poi, verranno letti degli stralci dei libri dello scienziato  Stefano Mancuso.

Non si tratta di un caso isolato da parte dell’associazione: Alfonso Pellizzaro (il presidente) ed i suoi, infatti, da tempo sono attivi sul suolo samaratese con eventi e serate che promuovono la sensibilizzazione su questi temi. Quello più recente è stato il pomeriggio in cui i soci, insieme a ragazzi e bambini, hanno piantato degli alberi dopo gli incendi in Amazzonia: si tratta, infatti, di uno dei pochi fatti concreti, in provincia di Varese, attuati da un’associazione sul territorio. Pellizzaro, soddisfatto di quel pomeriggio cui avevano aderito molti giovanissimi, aveva commentato così: «Dove là il fuoco brucia i boschi, qua, nei nostri boschi di Samarate, dei bambini e dei ragazzi felici e determinati provano a portare un messaggio di speranza. C’è da imparare, c’è da riflettere ma, soprattutto, bisogna amare la nostra terra come ha ricordato Carlo Petrini». La terza stagione de “La cultura nel bosco” era stata avviata con questo augurio e gli “Amici della biblioteca” stanno proprio proseguendo con le loro attività in questa direzione.

Inoltre, sulla scia dei propositi del progetto di ripiantumazione che gli “Amici della biblioteca” stanno portando avanti da tempo, entro il 30 novembre 2019 verranno messe a dimora circa 150 piantine caratteristiche del nostro paese in due aree boschive di via Milano. Inoltre, saranno poi avviate tre giornate per alcune classi delle scuole primarie di Verghera, San Macario e Samarate dedicate alla ripiantumazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore