L’Amazzonia brucia, gli “Amici della biblioteca” piantano alberi

Una serata nei boschi di Samarate organizzata dall'associazione "Amici della biblioteca" volta a sensibilizzare sui fatti in Amazzonia

amazzonia brucia

La notizia degli incendi in Amazzonia ha avuto una posizione predominante, nelle scorse settimane, nelle prime pagine dei giornali e le inquietanti immagini dei roghi che divoravano i tratti boschivi della foresta pluviale in Brasile trasmesse dai telegiornali hanno sicuramente impattato ferocemente su tutti i cittadini del globo.

Eppure, secondo l’associazione samaratese “Amici della biblioteca” capitanata da Alfonso Pellizzaro – molto sensibile alla questione ambientale, dalla scena locale a quella globale – indignazione e sofferenza non sono sufficienti: «Non basta solo indignarsi di fronte alla sfrontatezza dell’uomo nel distruggere l’ambiente in cui vive, è necessario agire con interventi culturali che sensibilizzino tutti, in particolare modo le nuove generazioni che erediteranno la terra», affermano strenuamente i soci.

Così è stato organizzato l’evento per sabato 7 settembreRicordando l’Amazzonia: tutti insieme nel bosco” alle ore 14.30 in Cascina Bossi (via Milano 114) a Samarate. Il progetto “La cultura nel bosco” avviato nel 2017 ha un suo proseguo e proprio sabato si aprirà un nuovo capitolo della stagione autunnale: «Dopo il ritrovo in Cascina Bossi ci recheremo in un’area boschiva – in via per Bientate – dove una prima piantumazione simbolica, con la posa di un castagno, un ciliegio, un acero, una quercia e un olmo, ci farà riflettere sul disastro in Amazzonia e su quanto avviene anche nelle nostre zone, dove l’uomo sembra aver dimenticato le elementari regole di educazione alla convivenza».

«Le vacanze sono finite ed è ora di agire e preoccuparsi di quanto sta accadendo: da parte nostra, come associazione, abbiamo ild dovere di proporre buone pratiche affinché sia possibile – pur con i nostri limiti – intravedere un futuro di speranza per i nostri figli».

La campagna di piantumazione 2019, poi, anticipa Pellizzaro, si avvierà ufficialmente – come ogni anno – nel corso della serata a tema dedicata ai boschi cittadini: giovedì 10 ottobre, ore 20.30, nella biblioteca comunale di via Borsi. «La previsione è di mettere a dimora, nei mesi di ottobre e novembre, 150 piantine autoctone in due aree boschive con la partecipazione degli alunni della scuola primaria del paese».

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 03 Settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore