“Diffamazione? A Gallarate devono essere sordi e analfabeti”

Paolo Mocavero, responsabile Movimento Centopercentoanimalisti, contrattacca, dopo le critiche espresse dall'associazione Rama di Pomm, che ha risposto al primo comunicato di Centopercentoanimalisti

Rama di Pomm 2019

Paolo Mocavero, responsabile Movimento Centopercentoanimalisti, contrattacca, dopo le critiche espresse dall’associazione Rama di Pomm, che ha risposto al primo comunicato di Centopercentoanimalisti

“Leggo dalle principali testate online e non, che l’associazione Rama di Pomm, dopo aver letto le mie richieste e perplessità (non calunnie) spedite via Pec al Sindaco, si riserva di querelarmi per diffamazione (!).

Ribadisco che la manifestazione non l’ho mai vista di persona, ma video e foto che si trovano in rete, parlano chiaro. Non si vedono protezioni ai bordi per gli Asini e pubblico, quest’ultimo è urlante, ma forse a gallarate sono tutti sordi, i poveri Asini sono montati sul dorso (sbagliato) e la faccenda si aggrava perché i fantini sono adulti, quindi hanno un notevole peso. A proposito come mai indossano i caschi da MOTO se non ci sono pericoli?

Poche righe per chiarire le idee a questi soggetti. La mia PEC è stata inviata al Sindaco principale responsabile dell’evento, se domenica 17 novembre gli Asini verranno montati sul dorso scatterà la denuncia da parte del mio Movimento per maltrattamento agli Animali, le eventuali denunce di questi signori (per cosa poi) mi rimbalzano, tuttavia, si mettano in coda come chi li ha preceduti.

Quest’anno alcuni volontari saranno presenti per monitorare la manifestazione dato che per problemi organizzativi non sono riuscito richiedere i permessi per un presidio che comunque si farà al 100% il prossimo anno, così anche a Gallarate inizieranno a conoscere il Movimento che rappresento.

Dimenticavo il mio nome è Mocavero, non Moncavero, oltre che sordi pure analfabeti a Gallarate.”

Paolo Mocavero
responsabile Movimento Centopercentoanimalisti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore