La scuola a “disoccupazione zero”: il 95% dei diplomati trova lavoro in pochi mesi

È l'Its di Somma, accanto a Malpensa, dedicato ad aeronautica, mobilità sostenibile e logistica. “La formazione di tecnici specializzati è fondamentale nel processo di crescita e sviluppo del Sistema Paese”

Somma Lombardo generiche

Una scuola che occupa il 95% degli iscritti nel giro di qualche mese. È l’Its Mobilità sostenibile di Case Nuove di Somma Lombardo.

Le reti dell’aeroporto di Malpensa sono a poche centinaia di metri dalla scuola e già la posizione dice molto del successo della scuola: qui si formano tecnici aeronautici (ma non solo).

«La formazione di tecnici specializzati è fondamentale nel processo di crescita e sviluppo del Sistema Paese» dice Angelo Vallerani, presidente del Lombardia Aerospace Cluster. «Per questo motivo cerchiamo di indirizzare i ragazzi verso quello che potrebbe essere il loro futuro, mostrandogli concretamente come arrivarci». L’occasione è il secondo Cluster Education Day, che all’Its ha richiamato giovani interessati ad una carriera nei comparti aerospaziale, logistico e meccatronico.

Al centro del Cluster Education Day c’è proprio l’esperienza, maturata in dieci anni di corsi, degli ITS (Istituti Tecnici Superiori), scuole di alta formazione a cui si accede dopo il diploma con percorsi di 2 o 3 anni, progettati per competenze. Veri e propri strumenti per il rilascio di particolari certificazioni per lo svolgimento di mestieri altrettanto particolari, in grado di formare figure altamente qualificate e rispondenti alle specifiche esigenze delle aziende. «Dal 2011 ad oggi, nelle specializzazioni Manutentori di Aeromobili, Linea di Montaggio, Supply Chain e Meccatronica abbiamo diplomato 265 ragazzi, senza contare i percorsi non ancora conclusi. L’esito occupazionale, ad un anno dal diploma, è superiore al 95%» racconta Angelo Candiani, presidente dell’ITS Mobilità Sostenibile.

Somma Lombardo generiche

A poche centinaia di metri dalla scuola ci sono le reti dell’aeroporto ma anche la storica Cascina Malpensa, che a inizio Novecento ospitò il primo reparto dell’aeronautica italiana e le prime sperimentazioni dell’ingegner Caproni, fondatore della fabbrica che è alla base – di passaggio in passaggio – dell’industria aeronautica nel Varesotto e nel Milanese. E di fatto oggi anche per l’industria – oltre che per l’aeroporto – opera l’Its. Alla presentazione de corsi c’erano non a caso anche Regione Lombardia, Ufficio Scolastico Regionale e Confindustria Lombardia.

«Attualmente stiamo lavorando per ampliare la nostra offerta e i nostri spazi: siamo del tutto pieni e le aziende si contendono, letteralmente, i nostri ragazzi» continua Candiani. Abbiamo già parere favorevole dalla Regione per un ampliamento, aspettiamo il Comune che dia seguito all’espansione di questo polo» .

Somma Lombardo generiche

Tra gli obiettivi dell’incontro di martedì pomeriggio c’era quello di presentare le attività avviate per la formazione dei tecnici ricercati dalle imprese di uno dei settori industriali più tecnologicamente avanzati. In primo piano progetti formativi, come quelli di alternanza scuola-lavoro, messi in campo dalle aziende del comparto aerospace lombardo, a partire dai big player come Leonardo, fino ad arrivare a tutto l’indotto che sul territorio conta circa 200 imprese per oltre 16mila addetti.

Dal 2011 Its ha formato 265 diplomati,di cui 252 hanno trovato occupazione nel giro di pochi mesi (comprese alcune ragazze, superando gli stereotipi sul lavoro tecnico in aeronautica). Tra le nuove esigenze c’è quella della formazione degli operatori di supply chain, dal 2016: «Abbiamo preso sul serio l’indicazione della Regione sulla necessità di persone formate nella logistica» spiega ancora Candiani. I primi tecnici specializzati sono stati infatti diplomati negli ultimissimi anni.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 21 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore