“I Giovani Democratici sono un luogo d’incontro”

Martedì sera l'incontro sulla riforma della prescrizione, un tema su cui emergono posizioni molto diverse e trasversali agli schieramenti di oggi

Generico 2018

Il prossimo incontro – martedì 11 febbraio – è su un tema che divide e allo stesso tempo vede posizioni trasversali tra le forze politiche, quello della riforma della prescrizione. Ed è un buon esempio di quel che vogliono essere i Giovani Democratici. «Ci piace l’idea del dialogo e del confronto con tutti» spiega Simone Pavesi, studente, vicesegretario GD del Gallaratese e presidente dei GD provinciali.

«I Giovani Democratici non vogliono essere un luogo di partito ma un luogo d’incontro: è questa la grande bellezza di un movimento di questo tipo» continua Pavesi. «Io stesso mi sono accostato in questo modo al gruppo, prima di diventarne parte».

Il ciclo d’incontri dei GD si muove tra temi più ampi decisi a inizio di ogni anno e approfondimenti più legati all’attualità del dibattito nella società e nella politica (nella foto: incontro con l’ex ministro Pinotti).

Una attenzione specifica è stata dedicata all’ambiente (molto sentito dai giovani e su cui i Giovani Democratici stanno sostenendo anche le iniziative del Pd in consiglio comunale), mentre nei prossimi mesi ci sarà un interesse particolare «al tema del gap salariale e occupazionale tra uomo e donna, un tema che ci sta a cuore per il nostro territorio e per il Paese».

Tornando alla serata sul tema “caldo” della prescrizione, si terrà martedì 11 febbraio alle 20.45 alla sede del Pd, in via Ferrario 11. La trattazione sul tema della prescrizione è affidata a Giovanni Pignataro, consigliere comunale di Gallarate e avvocato penalista.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 10 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore