L’ex-consigliere nostalgico: “Faccio un comitato per la rinascita di Piazza Tre Culi”

Aufio Porfidio torna al suo vecchio cavallo di battaglia: riportare il monumento ai Caduti da piazza Trento e Trieste a piazza Vittorio Emanuele

piazza vittorio emanuele lavori monumento ai caduti busto arsizio

Il monumento ai Caduti, diventato celebre con il nomignolo dei Tri Cü, deve tornare in piazza Vittorio Emanuele II (nella foto in alto prima dello spostamento). Questa, almeno, è l’opinione di Audio Porfidio, ex-consigliere comunale. «Non basta pensare di pedonalizzare piazza Trento e Trieste: quel monumento è un simbolo della città e non può restare affianco ai cessi della città. Deve ritornare al suo posto. Anche per restituire dignità ad una piazza che secondo le promesse dell’amministrazione, mai mantenute, sarebbe dovuto diventare il luogo delle feste, mentre oggi è anonima e deserta, un vero mortorio».

Al consigliere Diego Cornacchia, contrario a riportare il monumento al suo posto, risponde così: «Parole, parole, parole, come cantava Mina, che è nata a Busto Arsizio. Oggi Cornacchia fa il voltagabbana, anche se all’inizio era stato tra quelli che mi aveva sostenuto nella battaglia per il referendum (contro lo spostamento del monumento da piazza Vittorio Emanuele II a piazza Trento e Trieste, sfidando il boicottaggio da parte dell’amministrazione comunale».

Alpini a Busto, il primo giorno

Lo spostamento del monumento ai Caduti lo deve pagare chi ha commesso questo scempio: «Gli amministratori si assumano la responsabilità delle scelte sbagliate che sono state fatte. Se l’amministrazione trova i soldi per le tante manifestazioni di facciata che vengono organizzate a Busto, possono trovarli anche per sistemare gli errori fatti nel passato. I valori che esprime quel monumento non hanno prezzo, e non ci si può attaccare alle questioni economiche».

Se l’amministrazione non ascolterà le richieste del comitato è già decisa un’azione dimostrativa da mettere in atto: «Chiederemo di occupare simbolicamente Piazza Trento e Trieste per liberare dal traffico, almeno per un giorno, il monumento ai Caduti. E se necessario, arriveremo a chiedere un nuovo referendum. Nel frattempo inizieremo a raccogliere le adesioni al comitato per la rinascita di Piazza Tre Culi. Il fatto che anche personalità della cultura cittadina come Angelo Crespi si espongano a favore del ritorno del monumento in piazza Vittorio Emanuele, ci spinge a riprendere la battaglia».

Chi vorrà iscriversi al comitato potrà farlo nella sede di viale Cadorna 1 oppure mandare una mail all’indirizzo lavoce.dellacitta@virgilio.it.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 11 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore