Pro Patria al lavoro per affrontare la Pianese

Domenica 9 febbraio (ore 15.00) i tigrotti scenderanno in campo a Grosseto contro i toscani. Da valutare le condizioni di Fietta, verso il no Colombo e Pedone, Molinari "mascherato"

pro patria albinoleffe

La Pro Patria arriva da un periodo positivo. Vittorie con Pergolettese e Juve U23, pareggio con Siena e sconfitta a testa alta contro la capolista Monza nelle ultime quattro di campionato, sette punti e zona playout sempre a debita distanza.

Domenica (9 febbraio ore 15.00) i tigrotti affronteranno la lunga trasferta di Grossetto (la più distante di “terra”) per affrontare la Pianese, squadra di Piancastagnaio – poco più di 4000 abitanti a sud del Monte Amiata in provincia di Siena – alla prima esperienza tra i professionisti e in lotta per la salvezza.

La Pro Patria è tornata al lavoro nella giornata di martedì e in vista del prossimo impegno di campionato ci sono da valutare le condizioni dei vari infortunati. Dopo la ricaduta per il risentimento muscolare, Giovanni Fietta si sottoporrà a esami strumentali; difficile quindi capire quando rientrerà a disposizione. Viaggia verso il recupero il giovane difensore Stefano Molinari che si sta allenando con una mascherina protettiva per evitare altri traumi al naso. Verso il forfait Alex Pedone e Riccardo Colombo, ai quali servirà ancora qualche settimana per tornare a disposizione.

La Pianese attualmente è a quota 23 punti, se il campionato finisse ora sarebbero l’ultima inclusa ai playout. I bianconeri guidati dall’esperto Marco Masi, non vincono in campionato dal 10 novembre scorso, successo 2-0 contro la Pergolettese. Da allora sette pareggi (Renate, Novara, Carrarese, Pro Vercelli, Arezzo e Albinoleffe) e due sconfitte, entrambe in casa per 2-1, contro Pontedera e Giana Erminio.

All’andata, allo “Speroni” i tigrotti vinsero 2-0 grazie alle reti di Parker e Colombo.

di
Pubblicato il 05 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore